Home Salute e Benessere Stitichezza | rimedi naturali e frullati per contrastarla

Stitichezza | rimedi naturali e frullati per contrastarla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:14
CONDIVIDI

La stitichezza è un problema che accomuna tantissime persone, ma si può contrastare con rimedi naturali e frullati che favoriscono il transito intestinale.

rimedi stitichezza
Stitichezza Foto:Adobe Stock

La stitichezza è un disturbo molto comune a tantissime persone, si ha proprio la difficoltà di espellere le feci.

Può essere un disturbo transitorio, che può dipendere da un periodo particolare di forte stress, oppure una condizione cronica.  Spesso la stitichezza è legata a uno stile di vita sbagliato e soprattutto ad un alimentazione squilibrata e poco sana.

Anche la mancanza di movimento può influenzare ciò, ma scopriamo quali alimenti si devono assumere per ovviare a questo problema.

Noi di CheDonna.it, vi diamo qualche consiglio su come contrastare la stitichezza, seguendo anche uno stile di vita regolare e portando a tavola determinati cibi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Zenzero e aloe vera contro la stitichezza

Stitichezza: sintomi e cause

donna che si tiene la pancia
Dolore intestinale Fonte: iStock photo

La difficoltà ad espellere le feci, stitichezza, può essere un disturbo transitorio o cronico, è accompagnato anche da gas intestinali e dolore addominale. Se passano molti giorni e non riuscite a liberarvi da questo fastidio, chiedete un parere medico, sicuramente saprà consigliarvi al meglio cosa fare.

Le cause più comuni della stitichezza sono:

  • alimentazione squilibrata e povera di fibre
  • scarsa o assente attività fisica
  • disturbi intestinali: come colite e colon irritabile
  • gravidanza
  • menopausa

Purtroppo tutto ciò porta a fastidi come:

  • dolore e tensione addominale
  • difficoltà nell’evacuazione
  • nausea

Noi vi diamo alcuni consigli e rimedi, ma il consiglio è di parlarne sempre con il vostro medico.

Rimedi e consigli utili da seguire

Importanza idratazione corpo
Bere acqua Foto: Adobe Stock

Alla base di tutto, oltre a seguire un alimentazione sana ed equilibrata, è opportuno svolgere un’attività fisica, in alternativa va benissimo anche una passeggiata veloce durante il giorno.

L‘attività fisica garantisce anche una regolarità intestinale, provate a fare una passeggiata o corsetta di soli 20 minuti al giorno, noterete dopo qualche giorno la differenza.

Ecco alcuni rimedi naturali da seguire a casa, quando si ha difficoltà a liberare l’intestino dalle feci. Non ricorrete subito a lassativi che si acquistano in farmacia, scoprite i rimedi delle nonne.

1-Bere 2 litri di acqua: l’idratazione è alla base di tutto, l’alleata perfetta in caso di stipsi. Innanzitutto l’acqua ammorbidisce le feci e aumenta il volume, infatti stimola l’evacuazione. Ma da sola non basta dovete sempre seguire un alimentazione sana.

Il classico rimedio della nonna è, bere un bicchiere di acqua calda al mattino, avrete un effetto immediato.

2- Cereali integrali: sono consigliati i cereali integrali, perchè contengono molta fibra e aiutano a combattere la stitichezza. Le fibre non solo consentono di dimagrire più rapidamente, perchè aumentano il senso di sazietà, ma migliorano il funzionamento intestinale contrastando i gonfiori.

Provate dalla colazione, consumate cereali e fiocchi d’avena, anche 40 grammi, li potete versare nello yogurt, anche questo è un alimento che non deve mai mancare nella vostra alimentazione. Infatti apporta diversi benefici tra cui stimola l’attività intestinale contrastando la stitichezza.

3- Legumi: contengono molte fibre, si possono portare a tavola anche più volte a settimana, li potete gustare anche senza pasta, magari associati ai cereali. Le lenticchie, fagioli e ceci, sono i legumi consigliati, in quanto depurano l’intestino e liberandolo dalle feci. La quantità consigliata è di circa 50 grammi a porzione.

4- Prugne: il classico frutto associato alla stitichezza. Il classico rimedio della nonna, molto consumato, per il suo effetto immediato. In mancanza del frutto fresco, potete far ricadere la scelta sulle prugne secche, gustatene due al mattino una alla sera.Noterete subito la differenza e ritroverete la regolarità intestinale.Se volete ottenere un effetto immediato, potete mettere a bollire dell’acqua con 3 prugne secche per almeno 5 minuti, poi lasciate intiepidire. Provate a bere al mattino.

5- Kiwi: sono tra i migliori alimenti lassativi naturali, grazie alle sostanze in essi contenuti, tra cui le fibre, aiutano l’intestino a liberarsi delle feci. Provate a mangiare due al mattino anche a colazione.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Problemi di stitichezza e lassativi naturali, il rimedio che non ti aspetti

6- Bietole e verdure a fogli verde: si consiglia il consumo di queste verdure ogni giorno, basta variare. Portate a tavola 100-150 grammi di verdure bollite, poi le condite con un pò di olio extra vergine di oliva, dopo averle scolate bene.

7-Olio extra vergine di oliva: è da preferire rispetto ad altri oli vegetali, si consiglia di consumarlo crudo. Si può definire un ottimo “lubrificante”, utile in caso di stitichezza.

8- Semi di lino: bastano due cucchiai di semi di lino e bere subito sopra due bicchieri di acqua. Si formerà in questo modo una sostanza gelatinosa nell’intestino che aiuterà ad ammorbidire ed evacuare le feci. In alternativa potete preparare un infuso contro la stipsi, basta schiacciare un cucchiaino di semi di lino e li lasciate in infusione in acqua per una notte. Il mattino seguente lo filtrate e bevete.

9- Acqua di cocco:molto utile per combattere il gonfiore addominale, perchè svolge un  azione diuretica. Inoltre va a ridurre i dolori addominali, perchè contiene le fibre, vitamine ed enzimi bioattivi. L’acqua di cocco quindi va ad alleviare i disturbi di stitichezza, facilitando l’evacuazione delle feci.

10- Aloe vera: elimina i gas intestinali, sono un sintomo comune della stitichezza. Bevendo regolarmente l’aloe vera la pancia sgonfierà e l’intestino si libererà delle feci.

Provate a bere il succo d’aloe al mattino, anche appena svegli.

Frullati che aiutano l’intestino

In caso di stitichezza transitoria, si possono preparare dei frullati lassativi che possono attenuare il problema.

Scopri tre semplici e veloci ricette.

1- Frullato banana e avena

Frullato di banana e avena Fonte: Istock Photo

Il frullato di banana e avena, va a stimolare l’intestino pigro, infatti libera l’intestina da feci e gas.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di avena
  • 2 banane mature
  • 1 bicchiere d’acqua

Preparazione

Sbucciate e tagliate a pezzetti la banana, poi trasferitela in un frullatore con l’avena e l’acqua, dovrete ottenere un frullato omogeneo. Appena sarà pronto bevetelo a digiuno, per almeno due settimane.

2- Frullato all’aloe vera

Frullato stitichezza
Frullato all’aloe vera Fonte:Pixabay

E’ un frullato lassativo, che aiuta a liberare l’intestino dalle feci inoltre combinato al miele va a regolare la flora batterica dell’intestino.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta della camminata | perdi fino a 4 kg in un mese senza sforzi

Ingredienti

  • 6 cucchiai di gel di aloe vera
  • ½ bicchiere d’acqua
  • 1 cucchiaio di miele

Preparazione

Per preparare questo frullato, iniziate ad estrarre la polpa dell’aloe vera e la frullate in un frullatore, poi versate l’acqua e il miele. Quando otterrete un succo omogeneo, bevete a digiuno per un paio di settimane.

3-Frullato di kiwi, spinaci e arancia

frullato per stitichezza
Frullato di kiwi e spinaci Fonte:Pixabay

Il frullato di kiwi e spinaci è perfetto per combattere la stitichezza, anche se il connubio di frutta e verdura può sembrare strano. E’ un frullato ricco di antiossidanti ed enzimi digestivi che aiutano a ripristinare il corretto transito intestinale. Bevendolo regolarmente aiuta a liberare l’intestino dalle feci.

Ingredienti

  • 3 kiwi maturi
  • 6 foglie di spinaci
  • succo di 5 arance
  • Mezzo bicchiere d’acqua
succo d'arancia da bere ogni giorno
Succo d’arancia Fonte: Pixabay

Preparazione

Iniziate a pulire gli spinaci e lavateli sotto acqua corrente fredda, poi tagliate i kiwi, eliminate la buccia. Trasferite entrambi in un frullatore, aggiungete il suco di arance e frullate, se sarà troppo denso potete aggiungere un pò di acqua. Potete berlo a digiuno per tre volte alla settimana.