Home Attualità Coronavirus | “Asintomatici non contagiosi” Oms chiarisce

Coronavirus | “Asintomatici non contagiosi” Oms chiarisce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30
CONDIVIDI
Maria Van Kerkhove è tornata sulla sua frase pronunciata riguardo agli asintomatici parlando di “fraintendimento”. La funzionaria dell’Oms aveva definito “molto raro” il contagio da parte di chi non ha sintomi.
Maria Van Kerkhove oms asintomatici
Maria Van Kerkhove (Getty Images)
Se lunedì 8 giugno le parole di Maria Van Kerkhove, funzionario a capo del gruppo tecnico dell’Organizzazione mondiale della sanità erano state “È molto raro che una persona asintomatica possa trasmettere il coronavirus”.
Ieri è tornata sulla questione parlando di “fraintendimento”. “Affermare che a livello globale siano rari i contagi di Covid-19 da soggetti asintomatici è un malinteso” ha affermato.
L’informazione aveva fatto il giro del mondo suscitando non poche polemiche da parte del mondo scientifico tanto che la Van Kerkhove ha voluto precisare la sua posizione.

Maria Van Kerkhove dell’Oms chiarisce: “Asintomatici non contagiosi è un fraintendimento”

asintomatici no contagiosi oms chiarisce
Adobe Stock

Un’ affermazione sugli asintomatici che aveva messo in subbuglio gran parte del mondo scientifico e non solo.

Maria Van Kerkhove a capo del comitato tecnico anti-Covid-19 dell’Oms lunedì aveva lanciato una bomba dicendo che “dai dati che abbiamo sembra ancora molto raro che una persona asintomatica trasmetta effettivamente a un individuo secondario”.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Silvestri: Comparso tra il 6 ottobre e l’11 dicembre

Parole prontamente smentite dalla stessa epidemiologa che ha voluto subito far chiarezza parlando di “fraintendimento”.

La dottoressa ha precisato che quella non era la posizione ufficiale dell’Oms ma che stava semplicemente rispondendo a una domanda. Usando i termini ‘molto rara’ si è creato un fraintendimento perché “è sembrato che dicessi la trasmissione asintomatica è globalmente molto rara. Mentre invece mi riferivo a un set di dati limitati”.

L’esperta poi ha proseguito chiarendo ancora di più la sua posizione.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Nuova Zelanda ha sconfitto il virus ed è Covid free

asintomatici non contagiosi oms chiarisce
Adobe Stock

“Bisogna differenziare ciò che noi sappiamo, ciò che non sappiamo e ciò che stiamo cercando di capire. Ciò che sappiamo sulla trasmissione di Covid-19 è che gli infetti sviluppano sintomi, ma in una parte di loro questo non avviene. Sappiamo che la maggioranza delle infezioni avviene da qualcuno che ha sintomi ad altre persone attraverso le goccioline di saliva infette. Ma c’è una proporzione di persone che non sviluppa sintomi e non sappiamo ancora quante siano, potrebbero essere dal 6% al 41% della popolazione che si infetta, a seconda delle stime. Sappiamo che alcuni asintomatici possono trasmettere il virus e ciò che dobbiamo chiarire è quanti sono gli asintomatici e quanti di questi trasmettono l’infezione. Ciò che ho detto ieri in conferenza stampa si riferiva a piccoli studi pubblicati”.

(Fonte: Il Messaggero)