Home Curiosità Perchè dormiamo male quando non siamo nel nostro letto?

Perchè dormiamo male quando non siamo nel nostro letto?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:37
CONDIVIDI

Le lenzuola che tirano non sono le sole responsabili dell’insonnia quando non sei nel tuo solito bozzolo. Scopri il vero motivo per cui non riesci a chiudere occhio se non sei nel tuo letto.

dormire male
Foto da AdobeStock

Sei stata invitata per un weekend in campagna da alcuni amici. Ovviamente sei felice di questa gita fuori porta, immersa nel verde, in contatto con la natura ma un pensiero inizia a turbarti….sai già che tornerai stanchissima e non per via delle lunghe passeggiate in programma. Sfortunatamente non sei tra coloro che dormono ovunque, anzi sfortunatamente lontano dal tuo letto non riesci a chiudere occhio. Ma qual’è il motivo?

SULLO STESSO ARGOMENTO: Perché non riusciamo dormire senza un lenzuolo anche quando fa caldo?

Insonnia in vacanza, perchè si verifica?

problemi di sonno
Photo Adobe Stock

Alcune perone, in vacanza sono condannate a fissare il soffitto tutta la notte. Seppure non esiste un profilo tipico, secondo la psicologa Céline Martinot: “le persone che sono facilmente insonne o ansiose lottano più degli altri per trovare il sonno fuori casa”, quindi se fuori casa non riesci a dormire, non dare la colpa alla biancheria da letto o alla mancanza di tende scure alle finestre, il vero colpevole potrebbe essere il tuo cervello.

La fonte del tuo tormento viene dall’emisfero sinistro del tuo cervello. “Questa parte cattura il minimo cambiamento. Il posto, la biancheria da letto o anche gli odori che differiscono, tutto ciò che disturba la meccanica del sonno “, spiega Céline Martinot. E le conseguenze non tardano ad arrivare. “L’emisfero sinistro è in allerta. Notiamo il minimo rumore, ed è ciò che impedisce il sonno. È un riflesso arcaico, ereditato dai nostri antenati quando venivano probabilmente attaccati da animali o da altri uomini durante la notte ”, specifica la specialista del sonno.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ecco cosa può succedere se usi le lenzuola nere o rosse

Nonostante la tua consapevolezza di non correre alcun rischio passando un fine settimana nell’accogliente casetta dei tuoi amici, i tuoi istinti di sopravvivenza preferiscono essere in stato di llerta. Questa tendenza si manifesta maggiormente al momento di addormentarsi e durante la seconda parte della notte, “queste sono le fasi in cui il riposo è più fragile”, commenta la specialista.

La notte seppur insonne è riparativa

Diverse informazioni rendono qusto fenomeno alquanto bizzarro. Innanzitutto, “la fatica non si verifica il giorno successivo. Il corpo è ancora in allerta, quindi resiste “, afferma la professionista. Finirai per essere stanco, ovviamente, ma solo “il giorno dopo. Le conseguenze dell’insonnia si sentiranno quando il cervello non sarà più in iper allerta.”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Dormire bene | scopri i rimedi naturali e consigli utili

Sfortunatamente, non esistono dei trucchi per facilitare il sonno durante le nostri notti fuori casa. “Puoi semplicemente portare il tuo cuscino personale con te. Forse questo può rassicurare il cervello, senza alcuna garanzia di risultato “, consiglia il medico con cautela. Rassegnarti con pazienza è quindi più o meno l’unica cosa da fare. Anche mettere le cose in prospettiva può essere utile, aggiunge Céline Martinot: “Non è una tragedia non dormire bene. La notte può sembrare brutta per noi, ma rimane riparativa. “

dormire
Photo Adobe Stock

Ora che sei a conoscenza del fenomeno, hai due possibilità: rifiutare i fine settimana fuori o attendere la seconda notte del tuo soggiorno.