Royal Family | Tribunale per il Principe Andrea: un evento drammatico

0
6

Il Principe Andrea, Duca di York sta trascinando indirettamente la famiglia reale in uno scandalo giudiziario. Ecco com’è potuto accadere.

Principe Andrea
Principe Andrea, Duca di York (Fonte: Instagram)

Il Principe Andrea, secondogenito della Regina Elisabetta II, detiene il titolo di Duca di York ma, attualmente, è stato “licenziato” dalla Regina e non fa più parte dei membri anziani della famiglia reale.

Pare sia stato il Principe Carlo a fare pressione sulla sovrana per estromettere definitivamente Andrea dalla vita di corte e a tagliare il suo vitalizio: sarebbe stato oltraggioso mantenere inalterato lo “stipendio” pagato al Duca dai contribuenti, cioè dai cittadini britannici nonché sudditi di Sua Maestà.

SULLO STESSO ARGOMENTO:  Principe Harry | Perché rinuncia al cognome Mountbatten – Windsor?

Il motivo della devastante caduta di Andrea di York è il cosiddetto scandalo Epstein, che ha portato all’attenzione del mondo le “preferenze particolari” del magnate statunitense Jeffrey Epstein, arrestato per abusi sessuali traffico sessuale di minori.

Il miliardario americano venne trovato morto suicida nella sua cella nell’Agosto 2019: si era impiccato.

Il miliardario era amico di Andrea di York, il quale frequentava regolarmente la sua casa e che, per questo, è sospettato di essere entrato nel giro di prostituzione minorile organizzato da Epstein per sé e per i suoi amici.

Il Principe Andrea era stato chiamato a testimoniare negli scorsi mesi, tuttavia aveva rifiutato ogni possibile collaborazione volontaria. Oggi pare che il Duca di York non abbia scelta.

Il Principe Andrea in tribunale: non gode di immunità

famiglia reale
La Regina Elisabetta e il Principe Filippo con i figli Carlo, Anna Andrea ed Eduardo (Fonte: Instagram)

Il Duca di York, che attualmente si è ritirato a vita privata, è stato formalmente accusato da Virginia Giuffre, una donna oggi trentatreenne che affermò di essere stata costretta ad avere rapporti sessuali con il Duca di York quando aveva 17 anni.

A incastrare il Duca era arrivata anche una fotografia scattata nel 2001 in cui la donna e il Duca erano abbracciati. Una seconda fotografia, scattata quasi 10 anni dopo ha mostrato il Duca mentre usciva da una delle residenze di Epstein abbracciato a una giovane donna bionda poco vestita.

Nei mesi successivi alle accuse, Andrea di York si è anche sottoposto a un’intervista per la BBC: il Duca rispose a domande libere poste dal conduttore, senza aver precedentemente concordato né le domande né le risposte. Durante quell’intervista il Duca di York si rammaricò pubblicamente di aver messo la famiglia reale in imbarazzo rigettò tutte le accuse di coinvolgimento nei traffici di esseri umani organizzati da Epstein.

In un’altra occasione aveva anche sostenuto di non essere a conoscenza di alcun indizio che potesse indicare comportamenti illeciti o immorali da parte di Epstein.

SULLO STESSO ARGOMENTO: 12 cose da sapere sul matrimonio della principessa Eugenia di York

Nelle ultime ore il Daily Mail ha riportato che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha chiesto ufficialmente al Principe Andrea di comparire in un tribunale del Regno Unito come testimone sotto giuramento. Un’alternativa è che il Principe Andrea rilasci una dichiarazione scritta e firmata in merito al caso, ma questo non renderebbe le cose più semplici per la famiglia reale britannica.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @royal_relatives in data:

Quello di Andrea di York è il primo caso in assoluto in cui un membro della famiglia reale sia letteralmente costretto a presenziare in tribunale. La legge consente di farlo, dal momento che la sola Regina Elisabetta II gode dell’immunità che non è concessa ad alcun altro membro della famiglia reale. Fonti vicine alla casa reale sosterrebbero comunque che i legali di Andrea siano pronti a dare battaglia pur di evitare al Principe l’umiliazione di comparire in tribunale come un comune cittadino.