Home Salute e Benessere Psiche Metti a tacere l’ansia SENZA farmaci | Consigli utili

Metti a tacere l’ansia SENZA farmaci | Consigli utili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:10
CONDIVIDI

Spesso gli stati di ansia riescono a condizionare le nostre giornate, la nostra vita. Inoltre, diversi attacchi di ansia possono sorprenderci nelle circostanze più disparate. Come possiamo riuscire a contrastare questo stato di malessere?

Metti a tacere l'ansia SENZA farmaci | Consigli utili
Metti a tacere l’ansia SENZA farmaci | Consigli utili (Adobestock photo)

Gli attacchi di ansia intaccano ogni genere di persona indistintamente e spesso, più di un cosa, ne perde il controllo così da creare uno status di malessere cronico. Oggi vedremo come imparare a controllare stati d’ansia grazie ad una serie di consigli. Metti a tacere l’ansia senza farmaci. Consigli utili!

SULLO STESSO ARGOMENTO: Test | Scopri cosa ti mette ansia in una relazione

Impara a padroneggiare l’ansia SENZA farmaci

test ansia

Per molte di noi sembra esserci sempre una motivazione inspiegabile all’insorgere di un attacco di ansia. In realtà qualcosa sotto c’è sempre. L’ansia è qualcosa che può coglierci di punto in bianco e senza un perché ma solo apparentemente. Ciò che si cela sotto questi attacchi sono quasi sempre dei periodi nei quali veniamo sottoposte a stress notevoli. 

L’ansia può comparire anche al mattino, appena sveglie, mentre siamo su un mezzo pubblico di ritorno dal lavoro, in macchina, mentre ci troviamo nel bel mezzo di una conversazione. In cosa consiste esattamente? Non sentiamo altro che un qualcosa di estremamente opprimente sul torace, respiriamo affannosamente, i nostri muscoli divengono contratti e si avverte un intenso senso di disagio e inquietudine.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Ansia e Insicurezza | Perché le provi? È davvero solo colpa tua?

Questo accade paradossalmente in situazione di serenità. La causa principale che scatena l’attacco di ansia è prevalentemente ignota. Cercare di sopperire al problema appellandosi all’uso di farmaci è ciò che di più sbagliato si possa fare. Anche accantonare il malessere risulterà in egual misura controproducente. 

Impara ad affrontare il problema

Quando pensiamo a tutti quei medicinali (ansiolitici) ai quali si ricorre per mettere a tacere i nostri repentini stati di ansia, dobbiamo pensare anche che il problema verrà soltanto messo da parte in maniera momentanea e non definitiva. Quello che ci vuole è affrontarlo con la forza di volontà!

I farmaci possono darci sicuramente un sollievo pressoché immediato ma riusciranno a farlo scomparire del tutto. Ignorare l’ansia equivale purtroppo ad alimentarla. Quello che di buono possiamo fare è sicuramente imparare ad ascoltarla.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Scopri il cucito e scaccia l’ansia | I nostri consigli d’oro

L’ansia non è che una conseguenza ad un periodo di enorme stress, a degli accadimenti particolari e talvolta poco piacevoli, a delle preoccupazioni. L’ansia è anche qualcosa che ci permette di individuare preventivamente il pericolo e di farcelo vivere innescando un’anticipata tutela di noi stesse. Di seguito i passi da fare per affrontare l’ansia:

  • imparare a riconoscere l’ansia e accettarla
  • imparare a scrutarla lasciandole libero sfogo (solo così potremo individuarla, capirla, scacciarla)
  • individuare il punto esatto del nostro corpo nel quale la percepiamo
  • una volta individuato il punto dobbiamo immaginare un forte spiraglio di luce che si espande via via fino a circondarci totalmente.
  • di li a poco sentiremo il dolore allontanarsi fino a sparire.
  • la sensazione di quel preciso dolore dovrà aiutarci a chiarificare tutte le emozioni coinvolte, solo così impareremo a conoscerle e quindi a combatterle.
Donna in ansia
Donna in ansia – fonte: Adobe Stock

Quando percepiamo l’inizio di un attacco d’ansia inoltre, è indispensabile non smettere di fare ciò che si stava facendo prima. Il punto focale è lavorare sempre all’intorno di noi stesse.