Zanzare | Come difendersi dalle punture con rimedi naturali e non

0
1
punture zanzara
Foto da AdobeStock

Arriva l’estate e con essa arrivano le zanzare e le loro odiose punture. Come possiamo difenderci? Ripercorriamo alcuni rimedi naturali e non.

punture zanzara
Foto da AdobeStock

Ci svegliano la notte, ci creano un prurito ingestibile e segnano la nostra pelle. Sono loro, le zanzare, nemiche giurate che accompagnano ahimè tutte le nostre estati.

Con l’arrivo della bella stagione dunque si percepisce la necessità di correre ai ripari. Ma come?

SULLO STESSO ARGOMENTO: I tatuaggi zebrati allontanano le zanzare ed altri insetti

Qui su CheDonna.it vogliamo proporvi oggi diversi rimedi anti-zanzare, alcuni fai da te e anche ecocompatibili altri decisamente più comuni e meno bio.

Punture di zanzare: come difendersi?

spray anti-zanzare
Foto da AdobeStock 

Esistono in natura diversi odori invisi agli insetti, aromi che possiamo sfruttare per tenerli alla larga dalla nostra pelle.

Altre soluzioni poi sono state create dall’uomo: rimedi certo ingegnosi e, qualche volta, anche amici dell’ambiente.

Vediamo insieme i più efficaci di entrambe le tipologie.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Zanzare: ecco come pungono e come riconoscere i sintomi

Partiamo dai rimedi naturali:

Piante aromatiche – Provate con menta, basilico e lavanda: aromi per noi piacevoli ma invisi alle zanzare. Pare funzionino però anche rosmarino, timo, melissa, eucalipto e, naturalmente, citronella.

Caffè – Eh già, el zanzare odiano il caffè. I chicchi o, ancora meglio, la polvere macinata hanno un effetto repellente davvero efficace. Basterà bruciarne un po’ in casa o, se avete i fondi, potete utilizzarli nei vasi o in giardino per risolvere il problema all’origine. L’aroma sarà inoltre molto gradevole per le persone, dettaglio da non sottovalutare.

Oli essenziali – La lavanda, il limone, il Tea-Tree oil, la citronella, l’olio di Neem, la menta piperita e il geranio. Sono alcuni oli particolarmente invisi agli insetti. Potete diluirne un paio in vasi da posizionare vicino alle finestre oppure miscelarne qualche goccia con olii emollienti che facciano da base e spalmarli sulla pelle come una crema anti-zanzare.

Oli vegetali – Sembrano funzionare molto bene l’olio di Neem e l’olio di semi di sesamo, non a caso ultimati spesso come base per prodotti antizanzare. Si consiglia di applicarli sui polsi e sul collo, come fosse un profumo.

Limone e aceto – Entrambi possiedono un odore così intenso da riuscire a scacciare gli insetti anche se usati singolarmente, tuttavia il rimedio top consiste nel loro abbinamento. Prendete allora una fetta di limone e cospargetela di aceto bianco: metteteli in un piatto o in una ciotola e… state a vedere!

Abiti di colore chiaro – Alcune ricerche hanno dimostrato che in particolare il rosso pare esser un colore molto gradito alle zanzare che comunque, in generale, sembrano preferire i colori scuri. Optare per outfit dalle nuance più tenui potrebbe dunque essere un aiuto per tener alla larga fastidiose punture.

SULLO STESSO ARGOMENTO: I microbi della pelle, la vera causa delle punture delle zanzare

E ora ecco alcuni rimedi efficaci ma meno fai da te e, spesso, anche meno bio:

Cerotti – Soprattutto chi ha bambini li utilizza spesso: difficile sottoporre i più piccoli a stick o simili, molto più facile attaccare qualche cerotto sui loro vestiti e lasciare poi giocare in serenità.

Zanzariere – Non ci riferiamo lo a quelle che possono chiudere le vostre finestre così da rendere la casa inaccessibile alle zanzare ma anche a quelle assai utili da mettere sul letto: un modo ecologico ed efficiente per garantirsi sonni tranquilli

Ultrasuoni – Suoni praticamente impercettibili per l’uomo ma odiati dagli insetti che vengono così messi in fuga. Un altra alternativa che non inquina, non fa respirare sostanze nocive e che ha necessità solo di una presa della corrente per raggiugnere il suo obbiettivo

Zampironi – Una ero e proprio evergreen del settore che, come per magia, ci riporta alle vacanze in famiglia di qualche estate lontana. Qualora non lo ricordaste, vi rammentiamo he è decisamente sconsigliato accenderli in casa: metteteli sulla finestra o attorno alla tavola in caso di cene all’aperto.

Candele alla citronella – Altro vero e proprio intramontabile rimedio che, per giunta, può vantare un profumo non propriamente sgradevole per noi umani: un plus da non tralasciare.

Spray insetto repellente – Il classico di chi vive il problema delle zanzare nei parchi, in ufficio o durante cene e pranzi fuori casa. Perfetto infatti da tenere in borsa, lo spray garantisce un vero e proprio pronto intervento. Certo odore sgradevole garantito ma a mali estremi…

prurito zanzara
Foto da AdobeStock