Home Curiosità Uova scadute | Come capire se sono ancora buone e 10 usi...

Uova scadute | Come capire se sono ancora buone e 10 usi alternativi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:08
CONDIVIDI

Le uova sono uno degli alimenti alla base della nostra alimentazione ma a volte capita che restino in frigo dimenticate. Come capire allora se le uova scadute sono ancora buone? E infine quali sono i suoi usi alternativi.

uova scadute come capire se sono ancora buone usi alternativi
Uova (Adobe Stock)

Le uova sono uno di quegli alimenti considerati tra i più importanti della nostra alimentazione. Un solo uovo è in grado di fornire una grande quantità di proteine, vitamine e tutti gli amminoacidi essenziali di cui il corpo ha bisogno.

Adatte a realizzare le più svariate ricette, le uova sono molto popolari nella cucina italiana ma anche in quella internazionale. Spesso capita però che rimangano in frigo per troppo tempo e quando arriva il momento di utilizzarle ci accorgiamo che sono scadute.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Uova | proprietà benefiche e come utilizzarle in cucina

In questo caso come dobbiamo procedere? Come facciamo a sapere se consumandole saranno nocive? E infine, se non vogliamo mangiarle quali sono i loro usi alternativi? Scopriamolo subito.

Come capire se le uova scadute sono ancora buone e 10 usi alternativi

uova scadute usi alternativi
Uova di gallina (Adobe Stock)

Quante volte vi sarà capitato di comprare le uova, in gran quantità, e di dimenticarle in frigorifero? E poi quando vi viene in mente di utilizzarle andate a controllare la data di scadenza e con rammarico vi accorgete che sono scadute?

SULLO STESSO ARGOMENTO: Le uova sode fanno bene | i segreti per un’alimentazione sana

Innanzitutto non disperate e valutate bene la situazione. Partendo dal presupposto che mangiarle scadute è sconsigliato perché potrebbe portare ad un’antipatica, quanto pericolosa infezione come la salmonella vediamo come fare se la data di scadenza è prossima.

Se le uova non sono ancora scadute, ma la data si sta avvicinando, o se lo sono ma da un giorno, un metodo antico, ‘detto della nonna’, ma abbastanza efficace per valutare se si possono ancora mangiare è immergerle in una ciotola di acqua fredda.

Nel primo caso, se l’uovo viene a galla significa che è andato a male ed è quindi da buttare. Se resta a metà possiamo consumarlo ma cuocendolo bene, mentre se va a fondo possiamo mangiarlo perché significa che è ancora fresco.

Ma su quali principi si basa questo esperimento? Il guscio dell’uovo è formato da buchi impercettibili all’interno dei quali circola l’aria. Se l’uovo è stato all’aria per tanto tempo ne avrà immagazzinata così tanta da galleggiare. Ecco perché se ne avrà immagazzinata poca andrà a fondo.

Ma quanto durano le uova? Se le abbiamo prese direttamente dal contadino e non c’è la data di scadenza possiamo consumarle fino a 10 giorni se tenute fuori dal frigo ma se le temperature sono piuttosto elevate è sempre meglio metterle al fresco, dove si conserveranno meglio.

Le uova del supermercato, invece, oltre ad avere impressa la data di scadenza, in genere durano dalla deposizione circa 15 giorni. Importante è non sottoporle a repentini sbalzi di temperatura.

Ma se ci accorgiamo di avere uova scadute da ormai troppi giorni cosa fare? Diversi sono gli usi alternativi delle uova. In questo link ne trovate alcuni: Cinque usi alternativi delle uova.

In genere le uova scadute possono essere riutilizzate in campo estetico, per la cura di pelle e capelli, ma anche in giardino o per pulire oggetti in casa.

Con l’albume e un po’ di acqua si potrà creare una maschera rassodante per il viso. L’albume aiuta infatti a ridurre i gonfiori e rimpicciolisce i pori. Inoltre è ottima per contrastare i segni dell’età.

Sempre l’albume potrà essere utilizzato al posto della colla, ad esempio sui lavoretti per bambini in carta e cartoncino leggero.

Molto efficacie è anche il suo utilizzo sul cuoio. Che siano scarpe, borse o divani, l’albume strofinato delicatamente su una di queste superfici con un panno le pulirà alla perfezione creando anche uno strato protettivo.

Il tuorlo si può invece riutilizzare al posto di una maschera per i capelli, mescolandolo con un po’ di acqua e olio di oliva. Applicatelo massaggiandolo e lasciatelo agire per circa 10 minuti. Poi procedere ad un risciacquo generoso con acqua fredda o tiepida. Meglio evitare quella troppo calda perché si rischia di cuocere l’uovo sui capelli generando anche un odore poco gradevole.

Inoltre i gusci delle uova possono essere riutilizzati per diversi scopi in giardino. Ad esempio come fertilizzante unendoli a bucce di banana e fondi di caffè. Avrete così creato un ottimo concime naturale.

Ma non solo. I gusci possono essere utilizzati anche come deterrente per le lumache che rovinano le nostre piante. Mettendoli sulla superficie del vaso le lumache li eviteranno accuratamente per non tagliarsi.

Inoltre, sono un buon rimedio naturale contro le punture di zanzare e insetti. Anziché utilizzare un prodotto più aggressivo basterà creare un composto con aceto di sidro di mele e gusci d’uovo e lasciarlo riposare un paio di giorni. Quindi applicatelo sulle punture d’insetto.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Albumi in cucina | 6 ricette per utilizzarli al meglio senza sprechi

Infine, se volete avere un caffè poco amaro basterà aggiungere un guscio d’uovo nella macchinetta. Grazie al carbonato di calcio presente nel guscio l’acidità del caffè sarà neutralizzata.

uova scadute usi alternativi
Gusci d’uova ( Adobe Stock)

Infine, i gusci d’uovo potranno tornarci utili per la pulizia di oggetti in casa. Ad esempio come detergente per pentole. Aggiungendoli all’acqua e sapone possiamo creare un detergente abrasivo che ci aiuterà a rimuovere anche le macchie più resistenti.

Oppure possiamo utilizzarli come sbiancante naturale. Aggiungendo i gusci d’uova in un piccolo sacchetto di cotone insieme al bucato in lavatrice sbiancherà i nostri capi.