Colite e tisane, bere bene aiuta | prepariamole facilmente a casa

Curare la colite è possibile anche attraverso le tisane. Piante ed erbe aiutano a regolarizzare l’intestino in maniera semplice

La colite, anche nelle sue forme più lievi, ha necessità di un’alimentazione adeguata e di una dieta specifica. Pesce e carni bianche cotti al vapore, ridurre al minimo latte e latticini, come frutta mele e banane. Ma l’abbinamento tra colite e tisane funziona, lo dimostra anche la scienza.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Colite: quali sono le cause, i sintomi e i rimedi fitoterapici

Prima dei medicinali, è sempre buona norma ricorrere anche ai rimedi naturali che sono anche poco invasivi. Come la tisana alla malva dall’elevato potere antinfiammatorio e decongestionante. Potete prepararla con i fiori ma anche con le foglie che rivestono le mucose con uno strato proteggendole da tutti gli agenti irritanti.

Ma sono diverse le piante che si possono utilizzare per preparare tisane efficaci contro la colite. Come la camomilla, l’angelica, l’aloe vera e la melissa. Il succo estratto dalle foglie dell’aloe vera aiuta a proteggere e disinfiammare le mucose. Aderendo alle pareti del tratto digerente forma una pellicola protettiva in grado di difendere i tessuti dell’intestino dagli attacchi. In più l’aloe  riequilibra la flora batterica e regola le risposte immunitarie agli agenti infettivi in caso di intolleranze alimentari, allergie o malattie autoimmuni.

Le tisane a base di fiori di camomilla invece hanno invece proprietà utili in caso di sindrome dell’intestino irritabile e spasmi muscolari. Quelle a base di angelica hanno un’azione calmante, antispasmodica e antinfiammatoria. E quelle a base di melissa officinale sono utilizzate negli stati d’ansia somatizzante, che crea disturbi al sistema digestivo.

Colite, le erbe migliori per le tisane

Pixabay

Ma come facciamo a capire quali erbe siano meglio per preparare le tisane contro la colite? Fondamentale è riconoscere quali sono i sintomi. In caso di colon irritabile possiamo farci preparare dall’erborista un mix di finocchio, tiglio, menta, aneto, anice e melissa. Basterà metterne due cucchiai da minestra in una tazza di acqua calda e lasciare in infusione per un quarto d’ora. Potete berne anche tre o quattro bicchieri al giorno.

In caso di diarrea provocata dalla colite invece fa bene l’acqua di riso. Sarà sufficiente far bollire 40 grammi di riso in un litro d’acqua per circa 30 minuti. Poi togliete il riso e bevete l’acqua che rimane dalle 4 alle 6 volte al giorno.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Diverticolite, un’infezione intestinale comune con l’età

Se invece la colite provoca crampi, funziona l’olio essenziale di basilico. Potete sciogliere 2-3  gocce in un cucchiaino di miele e bere il composto dalle due alle tre volte al giorno. In poco tempo dovrebbe portare benefici.

Infine se la colite è associata al meteorismo puntate su una tisana a base di semi aromatici. Sono consigliati quelli di anice, finocchio e cumino. Mettete a bollire un cucchiaio di questo miscuglio in 600 millilitri di acqua per 15 minuti, poi filtrate. Bevetene due o tre tazze al giorno.