Home Salute e Benessere Dolori premestruali | ecco i rimedi naturali per alleviarli

Dolori premestruali | ecco i rimedi naturali per alleviarli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:40
CONDIVIDI

Nella fase premestruale, si manifestano diversi dolori, che possono variare di intensità. Ma come si possono attenuare? Scopri i rimedi naturali efficaci per contrastare i dolori premestruali.

rimedi naturali
Dolori Foto:Adobe Stock

L’arrivo del ciclo mestruale, provoca sempre dolori in ogni donna, con un’intensità variabile, ma nei giorni che lo precedono si possono avvertire dei fastidi.

Alcune donne, circa l’80% si sentono ansiose, più irritate del solito, hanno sbalzi d’umore e percepiscono un malessere generale, questa è una vera e propria fase o sindrome premestruale. I dolori possono variare da donna a donna, quelli più comuni sono mal di schiena, dolori addominali e talvolta anche mal di testa.

Noi di CheDonna.it vi diamo qualche consiglio su come alleviare i dolori nella fase premestruale con rimedi naturali efficaci.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Non ci sono più scuse: allenarsi durante il ciclo si può

Dolori premestruali: rimedi naturali

bagno dimagrante
Bagno rilassante Fonte: Istock

I giorni che precedono il ciclo mestruale, si devono convivere con serenità e senza ulteriore stress, quindi è opportuno seguire dei rimedi naturali per alleviare i sintomi fastidiosi.

1- Magnesio: è un sale minerale che aiuta a rilassare i muscoli, infatti per le donne che soffrono di sindrome premestruale, possono assumere degli integratori a base di magnesio. Sarà il medico che potrà consigliarvi quali e la posologia.

2- Calendula: preparate una tisana, la calendula ha un’azione sfiammante e decongestionante, perfetta per alleviare i dolori premestruali.

3- Massaggi con oli essenziali: non solo sono utili in caso di mestruazioni avviate, ma anche per attenuare i dolori e fastidi che precedono il ciclo. Gli oli essenziali consigliati sono alla lavanda, geranio e camomilla, basta diluirli in un olio vegetale come quello di mandorle dolci o l’olio d’oliva. Poi dopo aver miscelato bene, applicate sulle zone interessare come addome, schiena, e fate dei massaggi delicati.

4-Achillea: è una pianta, che va a ridurre l’infiammazione e il gonfiore e tensione addominale. Una pianta che ha un azione antispasmodica e va a riequilibrare il sistema ormonale, infatti gli sbalzi d’umore e l’irritabilità sono i protagonisti in questa fase. Utile anche per stimolare il flusso di sangue nell’area pelvica e nell’utero. Acquistatela in erboristeria come tintura madre, occorreranno 30 gocce 2 volte al giorno per 2 mesi, chiedete consiglio all’erborista di fiducia.

5- Agnocasto: è una pianta consigliata in caso di dolori premestruali, ma aiuta anche a  regolarizzare il ciclo. Potete si assumere le compresse che la tintura madre, occorrono circa 30-40 gocce, due volte al giorno, ma lontano dai pasti.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Ciclo mestruale scarso: quali sono le cause e la diagnosi

6- Impacchi di sale caldo: consigliati in particolar modo nelle zone renali, aiuta a rilassare i muscoli, alleviando così il fastidio. Preparate in questo modo, in una padella antiaderente, mettete 2-3 pugni di sale grosso, lasciate riscaldare, fino a quando non scoppietterà. Poi spegnete versate il sale caldo su una maglia da lana o asciugamano, avvolgete bene il tutto, poi posizionate sulla zona interessata e lasciate agire per 15 minuti. Se è troppo caldo lasciate intiepidire un pò.

7- Sali da bagno: il classico rimedio, fare un bagno caldo con i sali da bagno, vi aiuterà a rilassarvi. Un modo alternativo per concedervi un momento di relax. Basta riempire la vasca da bagno con acqua tiepida, poche gocce di olio essenziale di lavanda e il sale. Rilassatevi e noterete subito sollievo.

8- Borsa dell’acqua calda: una valida alternativa agli impacchi di sale caldo, infatti contribuisce ad alleviare i crampi addominali.

9- Tisane: calmano e alleviano i dolori premestruali, soprattutto in caso di dolori addominali. Le erbe o spezie consigliate sono, la camomilla, occorrono due cucchiaini di capolini secchi per ogni tazza. Lo zenzero, mettete un cucchiaino di zenzero in polvere da versare in ogni tazza d’acqua bollente. La cannella e menta, utilizzate le stesse quantità dello zenzero, quest’utlima è utile quando il ciclo è in ritardo, soprattutto nei periodi di stress o di cambio di stagione. Potete consumare queste tisane anche due o tre volte al giorno.

Alimentazione da seguire e da evitare

Stile di vita sano
Alimentazione sana (Istock photo)

Alleviare i dolori premestruali è davvero un sollievo per le donne, ma lo sapete che potete porre maggiore attenzione ai cibi che portate a tavola?

Infatti una sana e bilanciata alimentazione, possono aiutare ad attenuare i dolori nelle fase premestruale. La prima regola è l’idratazione, bisogna bere tanto almeno 1,5 litri di acqua al giorno, poi via libera a broccoli, semi di sesamo tostatialbicocche secche.

Provate a condire i vostri piatti con le spezie come zenzero, semi di finocchio, cannella e i chiodi di garofano in polvere. Anche gli alimenti che contengono il triptofano, un aminoacido essenziale, precursore della serotonina, va a regolare l’umore e non solo. Ci sono alimenti, che possono contribuire al rilassamento, attenuando i dolori  premestruali. Gli alimenti in questione sono fagioli, asparagi e mandorle che contengono questo amminoacido, che associato ad alimenti che contengono la vitamina B come pesce azzurro, verdure a foglia larga banane frutta secca, facilitano l’assorbimento intestinale, senza causare gonfiore addominale.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Ciclo mestruale | come gestirlo al meglio senza stress

Mentre gli alimenti che sono assolutamente da evitare sono, quelli molto ricchi ed elaborati come dolci e snack farciti, ricchi in zuccheri e grassi. Non solo anche alcool, cibi fritti, latte e latticini. Basti immaginare che alimenti che contengono grassi di origine animale, apportano acido arachidonico, che rendono più lenta e difficoltosa la digestione. Questo può essere deleterio soprattutto se si ha gonfiore e crampi addominali, nella fase premestruale. Bisognerebbe anche evitare lo zucchero raffinato prediligendo quello naturale, che trovate nella frutta e cereali. Gli alimenti ricchi in acidi grassi omega 3 e magnesio prevengono i crampi addominali.

Praticare attività fisica: scopri quale

Praticare un’attività fisica è davvero importante per tutti in particolar modo prima  e durante il ciclo mestruale. Nella fase premestruale, si consiglia di praticare un’ attività fisica. Infatti i movimenti, aiutano a rilassarsi, diminuendo i livelli di stress, non solo si favorisce il rilascio della serotonina.

Yoga
Yoga Fonte: iStock Photo

Anche se non siete abituate a farlo potete anche fare una passeggiata o pedalata. Lo yoga è l’esercizio più adatto, perchè con esercizi di rilassamento o meditazione aiuta tantissimo.