Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Alimentazione per l’ipertensione | riduciamo i rischi di pressione alta

Alimentazione per l’ipertensione | riduciamo i rischi di pressione alta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:44
CONDIVIDI

I rischi della pressione alta possono essere combattuti anche a tavola con una corretta alimentazione per l’ipertensione

pixabay

La conferma arriva anche dall’Istituto Superiore di Sanità: l’ipertensione arteriosa colpisce nel nostro Paese in media un terzo degli uomini ma anche il 31% delle donne. In più circa uno su cinque sono a forte rischio, soprattutto gli uomini. Ecco perché l’alimentazione per l’ipertensione non è solo una buona abitudine quotidiana, ma una necessità.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Cereali integrali nella dieta | regola l’ipertensione

Vale per gli ha problemi di circolazione, ma è una buona abitudine in realtà per tutti. Perché portare a tavola un tipo di regime alimentare sano fa comunque bene, Ancora di più una alimentazione specifica per chi soffre di ipertensione.

L’alimentazione corretta per chi ha la pressione alta

pixabay

L’ipertensione è il termine medico per definire la pressione alta. In questo caso quindi è necessaria una dieta povera di sodio, limitando anche l’utilizzo di erbe aromatiche e spezie ed in cucina. Ma stare attenti al cibo non basta, perché bisogna accompagnare la dieta anche ad uno stile di vita più corretto. Darsi al moto, meno sedentarietà, dimenticarsi dl fumo e praticare una certa moderazione nell’alcol.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Cioccolato utile contro l’ipertensione: scopri perché

Il primo obiettivo è ridurre i chili in eccesso, l’eliminazione delle sigarette e una buona attività fisica, se possibile tutti i giorni. Sono rimedi efficaci per il controllo della pressione arteriosa. Ma tutto questo senza un controllo a tavola servirebbe a poco Quindi il primo consiglio utile è quello di limitare il contenuto di sodio nei piatti, cioè il sale.
Come possiamo fare? Anzitutto non comprando piatti già pronti in gastronomia oppure surgelati. Perché in entrambi i casi nessuno è in grado di controllare quanto sale e spezie sia stato utilizzato nella preparazione.

Il sale marino, sia fino che grosso, può essere tranquillamente sostituito da sali integrali on in alternativa iposodici. Possiamo anche fare ricorso alle erbe aromatiche più comuni come origano, rosmarino, timo, erba cipollina, salvia e molto altro.

Accanto al sale sono assolutamente da eliminare tutti gli insaccati, soprattutto quelli maggiormente speziati, e i salumi. Si tratta di carni decisamente salate in origine per poter essere conservate. Lo stesso discorso vale per il mais e i legumi che prima di essere confezionati vengono addizionati di sale, i formaggi stagionati, le fritture e gli alcolici. E occhio anche al pesce.

pixabay

Al contrario, nonostante quello che qualcuno può pensare, nella dieta per l’ipertensione è consigliato l’utilizzo del cioccolato fondente, senza esagerare. Contiene infatti flavonoidi, ideali per aprire i vasi sanguigni e quindi abbassare la pressione del sangue.