Paola Perego | “Stavo male, salvata dall’analisi e da mio nipote”

0
4

Paola Perego, in una lunga intervista rilasciata ad Oggi, racconta di aver sconfitto gli attacchi di panico grazie all’analisi e al suo nipotino.

paola perego
Paola Perego – Foto Instagram da https://www.instagram.com/paolaperego17/

Paola Perego stava male a causa degli attacchi di panico contro cui ha combattuto per 25 anni. A salvarla è stato un lungo percorso di analisi e la nascita del nipotino che le ha ridato la forza per tornare a sorridere. La conduttrice che, sulla sua battaglia ha scritto anche il libro “Dietro le quinte delle mie paure” si racconta così in una lunga intervista rilasciata ai microfoni del settimanale Oggi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Paola Perego confessa: “Prima di andare in onda, prendevo dei farmaci”

Paola Perego: “il percorso d’analisi è stato lungo e sofferto. Ora mi godo l’amore di mio nipote Pietro”

paola perego
Paola Perego – Foto Instagram da https://www.instagram.com/paolaperego17/

Non è stato facile per Paola Perego convivere con il mostro per 25 anni. La conduttrice ha dovuto combattere contro gli attacchi di panico sia nella vita privata che sul lavoro.

«La gente se ne vergogna, io stessa ne parlavo a fatica…I farmaci mi facevano compagnia anche da moglie, come negli studi televisivi […] Stavo bene, non avevo niente, improvvisamente scoppiava una bomba… Il fisico andava in modalità pericolo: sudore, tremore, battito accelerato. Iniziava così il distacco dalla realtà, vivevo nel sintomo, non sentivo, non vedevo, ero certa di morire da lì a poco. E da lì vivevo nella paura della paura, perché sapevo che da un momento all’altro quel mostro poteva tornare e io non sarei mai stata pronta».

SULLO STESSO ARGOMENTO: Paola Perego | “Ho toccato il fondo, come lo spieghi ai tuoi figli”

Per riuscire a riprendere in mano la propria vita, la Perego si è curata affidandosi a dei professionisti:

«Il percorso analitico è stato lungo e sofferto ma mi ha permesso di conoscere la vera Paola».

paola-perego

Oggi, la conduttrice è una donna serena e può godersi tutto l’amore che le dona il nipotino Pietro.

«Sono la nonna pazza d’amore di Pietro, il bambino di mia figlia Giulia. Un cucciolo d’uomo che guardo con gli occhi pieni di stupore nelle sue continue scoperte del mondo… Per tutta la mia vita ho dovuto dimostrare agli altri il mio valore, ora che mi sento una donna risolta, mi godo gli attimi di questo amore immenso che Pietro mi dà».