Lockdown e mal di schiena, italiani ko | la quarantena ha fatto danni

0
5

Lockdown e mal di schiena, ora ne soffre quasi un italiano su due. Perché il cambiamento di abitudini ha provocato anche posture sbagliate

pixabay

Lockdown e mal di schiena, un rapporto strettissimo. L’emergenza Coronavirus non ha colpito duramente solo i malati ma ha prodotto anche effetti collaterali che si trascineranno nel tempo. Colpa della vita forzata in casa e di un lavoro che gli italiani erano abituati a svolgere in altro modo. E così, con il cambio di postura, ecco i dolori.

La conferma è arrivata da Assosalute (Associazione nazionale farmaci di automedicazione) che mette al primo posto i dolori posturali. Ne soffre il 73% degli italiani, ma il mal di schiena è decisamente al primo posto con il 49%,. A seguire ci sono dolori al collo (per il 37%) e dolori alle articolazioni degli arti inferiori (29%).

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta contro il mal di schiena | vitamine e minerali 

La schiena è da sempre uno dei punti dolenti per gli italiani. Adesso ancora di più, ché la sosta forzata in casa e la mancanza per molti di fare attività fisica ha accentuato i problemi. Secondo il sondaggio di Assosalute il 44% degli intervistati ha collegato i dolori anche all’eccessiva sedentarietà di questo periodo. In più per il 34% ci sono posizioni sbagliate durante i momenti di relax sul divano. E per il 21% c’è una postura errata nel periodo di smart working. Per questo quasi un italiano su due ha fatti ricorsi ai farmaci di automedicazione.

I consiglio per proteggere la schiena anche a casa

pixabay

Assosalute ne ha anche approfittato per fornire alcuni consigli pratici, destinati non solo a chi lavora da casa. Perché resto entreremo nella Fase 3, ma l’incognita del lockdown rimane sempre ed è meglio conoscere come comportarsi.

Smart working: se lavoriamo al pc entrambi i piedi devono essere saldi a terra, con le articolazioni ad angolo di 90°. La schiena deve stare in appoggio allo schienale e la visuale del pc deve essere diretta sulla parte superiore dello schermo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Mal di schiena ricorrente? Ecco10 abitudini da adottare

Pulizie: quando ci abbassiamo per raccogliere un peso, pieghiamo le ginocchia e non la schiena. Se dobbiamo fare lavori casalinghi che comportano carichi sopra la testa, solleviamoli con gradualità, per diluirne il peso.

In cucina: quando cuciniamo, non stiamo troppo tempo nella stessa posizione e spostiamo il peso da una gamba all’altra almeno ogni 5 minuti.

Relax: quando stiamo sdraiati sul divano e guardiamo la tv con la testa sul bracciolo, facciamo attenzione che non sia troppo alto.    

Sport: quando pratichiamo attività fisica in casa, cerchiamo di farci avvisare se stiamo assumendo una postura scorretta. In mancanza di questo dobbiamo sempre guardarci allo specchio e cercare di correggerci.

pixabay

Genitori: quando teniamo i bambini in braccio, alterniamo il loro peso sul fianco destro e sinistro, mantenendo il bambino vicino al busto.