Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Sensibilità dentale: cause e rimedi | come risolvere in modo facile

Sensibilità dentale: cause e rimedi | come risolvere in modo facile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:19
CONDIVIDI

Sensibilità dentale, un problema che interessa molte persone ma che può essere risolto anche con una serie di rimedi semplici e naturali

pixabay

La sensibilità dentale è un problema comune a molte persone e non è soltanto legato all’età oppure a particolari problemi fisici. In realtà alla base ci sono molteplici fattori solo in parte legati al passare degli anni e quindi ad un invecchiamento precoce I densi sensibili hanno cause in molti casi precisi ma anche altrettanto precisi rimedi

Sono diversi i fattori che agiscono per far aumentare la sensibilità dentale. Per prime quelle legate alle gengive, come le carie vicino alla linea delle gengive stesse Ma anche l’arretramento che capita quando le gengive si allontanano dal dente per colpa di alcune malattie. In questo caso la superficie esterna della radice rimane esposta.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Zenzero | Un valido aiuto per perdere peso

Ma contribuiscono anche le gengiviti. Succede quando il tessuto delle gengive è infiammato e causa maggiore sensibilità perché tutta l’area della radice che arriva al nervo del dente rimane scoperta.

Inoltre può succedere quando spazzoliamo con troppa forza  i denti. Oppure utilizziamo uno spazzolino con setole non adatte alle caratteristiche dei nostri denti. Tutto questo può portare al logorio dello smalto e quindi mettere più in vista la dentina.

Inoltre la maggiore sensibilità può essere provocata dal digrignamento o dallo sfregamento dei denti. Un problema che che allo stesso modo alla lunga causa la perdita dello smalto. Da tenere sotto controllo ci sono anche  i prodotti che si utilizzano per la pulizia dei denti. Parliamo degli sbiancanti e dell’uso del collutorio perché alcuni di questi contengono acidi che possono aumentare la sensibilità dei denti se viene esposta la dentina. Infine il consumo regolare di alimenti come pomodori, agrumi, sottaceti e tè, tutti con un alto contenuto di acidi può provocare l’erosione dello smalto.

Sensibilità dentale, le buone abitudini quotidiane

pixabay

Come è naturale poter soffrire di sensibilità dentale, lo è altrettanto cercare un rimedio nella natura e nei buoni comportamenti quotidiani. Per prima cosa dobbiamo curare meglio l’igiene orale, utilizzando uno spazzolino con le setole morbide che aiuterà a proteggere lo smalto dei denti e anche le gengive. Inoltre può essere utile utilizzare un dentifricio specifico per i denti sensibili.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta veloce per il fegato | pesce, 

Ma anche passare il filo interdentale per pulire approfonditamente tutte le zone della bocca. Gli specialisti consigliano di impiegare con regolarità  prodotti contenenti fluoro, dentifricio e collutorio, per aiutare a ridare integrità allo smalto.

Sarebbe anche opportuno eliminare cibi decisamente acidi che possono aggravare la sensibilità e causare dolore. Ma esistono rimedi pure in natura. Almeno tre volte alla settimana, ad esempio, potete massaggiare i denti con dell’olio essenziale, tipo quello alla cannella o ai chiodi di garofano.

Inoltre il sale è riconosciuto come rimedio per contrastare una maggiore sensibilità dentale. Basta sciogliere due cucchiaini di sale in acqua tiepida, mescolate e fate gargarismi due volte al giorno, al mattino e prima di andare a letto la sera.

pixabay

Allo stesso modo, il bicarbonato di sodio è un rimedio casalingo per contrastare il problema dei denti sensibili. Sarà sufficiente aggiungere la punta di un cucchiaino di bicarbonato di sodio a mezzo bicchiere d’acqua. Agitate bene e usatelo per sciacquare la bocca. Fatelo per almeno due o tre volte alla settimana.