Martina Colombari | “Mi chiamano anoressica schifosa, mi feriscono”

Martina Colombari è un’ex Miss Italia che oggi pratica yoga e si tiene in forma perfetta, eppure per molti è anoressica o, comunque, troppo magra.

Martina Colombari
Martina Colombari (Fonte: Instagram)

C’è un limite a quello che gli utenti dei social pensano di poter scrivere sulle fotografie di persone che non conoscono direttamente?

A quanto pare no: a sollevare ancora un problema che sembra essere nato insieme ai social network è Martina Colombari, che ha a I Nottambuli ha spiegato come si sente quando i suoi follower criticano la sua forma fisica.

Quella di Martina è davvero una situazione al limite dell’assurdo, dal momento che la Colombari ha cominciato la propria carriera come modella ed è arrivata a portare la corona di Miss Italia, innalzandola fino ai livelli ideali della bellezza del nostro paese.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Billie Ellish | Nuovi attacchi dagli haters, lei: “Non posso vincere”

Purtroppo non c’è una condizione sicura per mettersi al riparo dalle critiche sui social: persone alte, basse, magre o grasse sono sempre bersaglio di critiche feroci e, come ha detto Martina, è proprio l’approccio delle persone ai social a dover essere cambiato radicalmente.

Martina Colombari: “Troppo muscolosa, troppo magra, anoressica”

Martina Colombari, riflessioni in quarantena
Martina Colombari (Getty Images)

“Ho molti follower su Instagram” ha spiegato la Colombari, che in effetti su Instagram può contare su quasi un milione di seguaci affezionati.

Nonostante questo, anche solo scorrendo rapidamente il profilo dell’ex Miss Italia non si può non rimanere colpiti dalla naturalezza con cui il profilo è vissuto e utilizzato.

“Cerco sempre di mostrare una Martina Reale” ha detto la Colombari, che su Instagram ha toccato anche argomenti di attualità scottante, come la recente liberazione di Silvia Romanoma purtroppo il suo porsi come persona vera e non come un semplice personaggio mediatico non ha avuto gli effetti sperati.

Nelle fotografie in cui si mostra in tenuta da palestra, con i muscoli definiti e tirati, i follower, ho piuttosto gli hater, si scatenano: “Si lamentano perché sono troppo muscolosa o troppo magra. Mi arrabbio molto quando dicono che sono un cattivo esempio per le ragazze, che porto il messaggio della donna anoressica”.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fame d’Amore | Il nuovo programma sui disturbi alimentari della RAI

Naturalmente, Martina non è anoressica, è semplicemente molto attenta alla forma fisica e ha un corpo perfettamente allenato, molto più della media delle donne che come lei hanno superato i 40 anni.

“Le ragazze che soffrono di anoressia e bulimia soffrono per mancanza d’amore, sicurezza, affetto, una violenza subita, un lavoro perso. E quindi mi spiace perché mi incolpano di un qualcosa che io veramente non faccio” ha continuato Martina.

La Colombari ha cercato di ignorare per molto tempo i commenti che arrivavano sui suoi profili social, eppure da un certo punto in poi ha deciso di cominciare a rispondere, esasperata dal pensiero che qualcuno potesse accusarla di volere il male delle ragazze che la prendono a modello.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Francia, lotta all’anoressia: approvata legge contro le modelle troppo magre

Il problema, ha concluso, è la percezione che attraverso i social la distanza tra le persone sia completamente annullata, anche tra persone che non si conoscono davvero, come avviene tra un perfetto sconosciuto e un personaggio pubblico. Questo fatto che i social ci avvicinano non significa che una pacca sulla spalla è concessa. […] Se tu mi incontrassi per caso, avresti il coraggio di dirmi certe cose? Non credo. E allora cosa ti dà il coraggio di scrivermi che sono una anoressica schifosa?”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Martina Colombari (@martycolombari) in data:

Martina non è stata la sola a difendere se stessa e le persone care dal bodyshaming imperante sui social. Non troppo tempo fa la Ferragni aveva difeso le sue amiche dall’accusa di sembrare “rotonde” in una foto di gruppo in costume.