Bonus baby sitter 2020 ai nonni | come presentare la domanda

0
8

Il Bonus baby sitter 2020 copre i costi per le famiglie costrette a tenere i bambini a casa con il lockdown e può essere erogato anche ai nonni

Bonus baby sitter
(Pixabay)

Il Bonus baby sitter inserito nel Decreto Cura Italia può essere erogato anche a parenti, in particolare ai nonni? Una domanda comune a molte famiglie, almeno quelle che hanno la fortuna di vivere con nonni in casa. In queste settimane di lockdown anche loro hanno dato una mano per occuparsi dei bambini lontani dalle scuole. Ma c’è la possibilità per i genitori di dirottare su si loro i soldi del bonus?

SULLO STESSO ARGOMENTO: Covid-19 | Bonus Bici come funziona | chi può richiederlo

La somma stanziata dal governo è pari a 600 euro (diventano 1.000 per le famiglie con monogenitore, ma anche con sanitari e ricercatori). Non è un rimborso dei costi sostenuti per i servizi di una baby sitter, ma un sostegno economico diverso. Infatti è accreditato attraverso il Libretto di famiglia strumento già esistente per le prestazioni di lavoro occasionale. E la buona notizia è che può essere richiesto anche nel caso in cui siano i nonni o altri parenti ad aiutare i genitori nella gestione dei bambini.

Il voucher può essere richiesto dai genitori con almeno un figlio di età inferiore ai 12 anni al 5 marzo 2020. Non esistono invece limiti di età in caso di figli con disabilità. E viene concesso solo se lavorano entrambi i genitori, anche in smartworking. Non può essere invece richiesto se invece i genitori utilizzano i congedi parentali.

Bonus baby sitter 2020, la domanda all’INPS

bonus baby sitter
Pixabay

Come presentare la domanda per il Bonus baby sitter? Il sostegno sarà erogato direttamente dall’INPS mediante il Libretto Famiglia. Il primo passaggio è quindi registrarsi sul sito www.inps.it,nell’apposita sezione dedicata alle Prestazioni Occasionali. Qui si trova la sezione Libretto Famiglia. Anche chi compare come baby sitter deve registrarsi come ‘prestatore di servizi occasionali’.

Entro 15 giorni dall’arrivo della comunicazione di accettazione della domanda, bisogna procedere alla cosiddetta “appropriazione telematica dell’agevolazione”. Infatti per quelli che non lo fanno è prevista la decadenza dal beneficio economico

SULLO STESSO ARGOMENTO: Bonus e Voucher scuola per pc e tablet | 

Attraverso il Libretto Famiglia saranno rimborsate le prestazioni lavorative di baby-sitting garantite a partire dal 5 marzo 2020. Coprono tutto il periodo di chiusura dei servizi educativi scolastici e dovranno essere comprovate entro il 31 dicembre 2020.

bonus

La novità degli ultimi giorni è che il bonus potrà essere utilizzato per pagare i Centri estivi che dovrebbero aprire il 15 giugno.