Grandi eventi | I promoter italiani fanno dietrofront: “Arrivederci al 2021”

0
1
Grandi eventi live rimandati al 2021 (Instagram)
Grandi eventi live rimandati al 2021 (Instagram)

Passo indietro dei promoter italiani, l’associazione di categoria sceglie di rimandare concerti e grandi eventi live al 2021. Un comunicato spiega la scelta.

Eventi live posticipati al 2021
Eventi live posticipati al 2021 (Facebook Vasco Rossi)

I promoter italiani fanno dietrofront. Una scelta quasi obbligata per chi gestisce lo sviluppo di concerti, spettacoli e grandi eventi: la Fase Due ribadisce che sarà possibile esibirsi nuovamente nei luoghi preposti a partire da metà giugno, ma la realtà dei fatti porta a dover aspettare ancora un anno prima di tornare ai concerti nella stessa maniera in cui li intendevamo prima della pandemia.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Musica e memoria: le canzoni dell’adolescenza sono (sempre) più belle

Infatti, stando al nuovo decreto in vigore, per gli eventi all’aperto di qualunque natura atta ad intrattenere un pubblico è consentita una capienza massima di 200 persone se la manifestazione è al chiuso. Leggermente aumentato il numero di potenziali spettatori per eventi all’aperto: non più di mille. Troppo poco per chi tiene le fila dei grandi eventi. I mancati guadagni sono molto superiori rispetto agli eventuali introiti. Tutto rimandato al 2021, dunque, l’associazione di categoria che rappresenta in toto i promoter del nostro Paese ha diramato un comunicato ufficiale che rende nota la scelta di posticipare di un anno le esibizioni dei vari artisti.

Eventi live rimandati al 2021, la scelta congiunta dei promoter

Tiziano Ferro rincuora i fan dopo il rinvio del tour al 2021 (Instagram)
Tiziano Ferro rincuora i fan dopo il rinvio del tour al 2021 (Instagram)

“La musica dal vivo non si arrende – si legge – l’appuntamento è solo rimandato al 2021”. Gli artisti che si arrendono a tale scelta sono molteplici: Vasco Rossi, Zucchero, Afterhours, Brunori e Cremonini passando per Nick Cave, Anderson Paak, Lana Del Rey, Billie Eilish, Green Day ed Eric Clapton. Le pratiche di rimborso per chi avesse già acquistato i tagliandi sono disponibili sui vari siti dei promoter di riferimento.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Covid-19 | L’Iss traduce in musica una parte del genoma SARS-Cov-2

Tiziano Ferro, inoltre, ha deciso di rincuorare i propri followers e affezionati mettendoci la faccia: alla luce della decisione unanime dei maggiori promoter di eventi, il cantautore ha girato un video dedicato in cui legge il decreto governativo a voce piena invitando i fan a pazientare. Riprendendo il comunicato: “Non è un addio ma un arrivederci”, anche per il cantante di Latina che comunque continua a totalizzare numeri importanti dal punto di vista degli ascolti in streaming e delle visualizzazioni su YouTube. Tuttavia, il live è sempre meglio: per questo, l’ulteriore attesa (forse) servirà ad aumentare il piacere.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Libera la tua mente | I poteri dei mantra e della musica