Home Attualità Fase 2, mercati e fiere | le nuove regole per andare a...

Fase 2, mercati e fiere | le nuove regole per andare a comprare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:34
CONDIVIDI

Fase 2, mercati e fiere ma anche mercatini dell’usato torneranno a riempire le piazze. Le regole però sono precise e tassative

Fase 2, mercati e fieri ma anche mercatini dell’usato all’aperto dal 18 maggio dovranno rispettare una serie di regole precise. Molti in realtà nelle ultime settimane avevano già riaperto nelle aree pubbliche dei vari comuni. Ma ora dopo l’accordo tra Governo e Regioni tutti dovranno attenersi alle norme.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fase 2 spiagge aperte | in Emilia Romagna tutto pronto

Molto dipenderà dai Comuni, a cominciare dal controllo con contingentamento e sul distanziamento tra le persone. La regola, che ormai abbiamo imparato a memoria, è duplice: evitare assembramenti e tenere almeno 1 metro di distanza (meglio 2 se sono mercati coperti o con spazi più stretti). Per questo spetta a chi assegna gli spazi garantite ingressi e uscite vigilate, con la giusta distanza  interpersonale. Tutte le volte che sarà possibile, entrate e uscite dovranno essere diversificate.

Proprio perché tutti siano informati sulle regole, nei punti di accessi di mercati e fiere dovranno essere posizionati cartelli o materiale informativo. La raccomandazione è che siano in italiano e almeno anche in inglese.

Chi vigila, dovrà anche controllare l’utilizzo delle mascherine sia da parte dei venditori che dei clienti. Allo stesso modo dovrà essere garantita la presenza di gel igienizzanti, o altri sistemi per la disinfezione accanto ai sistemi di pagamento. Un principio che segue quello dei negozi e dei supermercati. Obbligatorio anche l’uso di guanti ‘usa e getta’ per tutte le attività di acquisto, in particolare quando si tratta di alimenti e bevande.

Fase 2 per mercati e fiere, tutti gli obblighi per gli ambulanti

Per far rispettare tutti questo, spetterà ai Comuni individuare le più idonee aree nelle quali concedere gli spazi per i banchi. Tutto questo per evitare  assembramenti  ed assicurare il distanziamento interpersonale di almeno un metro nell’area mercatale. Per lo stesso motivo sarà a loro discrezione decidere di mettere maggiore distanza tra un posteggio e l’altro, quindi tra un banco e l’altro.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fase 2 | Riapertura parrucchieri ed estetiste tra clienti 1 metro

A carico dei titolari di posteggio, quindi degli ambulanti, ci sono le operazioni classiche previste per chi commercia. Primo passo la pulizia e l’igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di mercato di vendita. Mascherina obbligatoria per tutti loro, mentre

l’uso dei guanti può essere rimpiazzato dall’igienizzazione frequente delle mani. In ogni caso dovranno mettere a disposizione dei clienti prodotti igienizzanti per le mani di fianco o sopra ogni banco. Compatibilmente con le operazioni di vendita, spetterà agli ambulanti far rispettare la distanza di 1 metro fra i clienti.

(Getty Images)

Infine nel caso di banchi con vendita  di  abbigliamento  dovranno  essere  messi  a  disposizione  della  clientela  guanti  monouso: Serviranno  per scegliere autonomamente la merce toccandola.- Se però si tratta di abbigliamento o calzature di seconda mano, prima della vendita occorre igienizzarle a carico dell’ambulante.