Home Attualità Bonus e Voucher scuola per pc e tablet | come usarli e...

Bonus e Voucher scuola per pc e tablet | come usarli e come chiederli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:47
CONDIVIDI

Oltre al Bonus inserito del Decreto Rilancio Italia per le scuole, diverse regioni prevedono Voucher scuola per l’acquisto di PC, tablet e altri destinati a studenti

pixabay

Mai come adesso i Bonus e i Voucher scuola per pc e tablet sono diventati fondamentali per il futuro dei nostri figli. Ma al tempo stesso per gli insegnanti che dovranno adeguarsi in fretta ad una riforma ormai inevitabile.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Covid-19 | Bonus Bici come funziona | chi può richiederlo

Una delle tante voci importanti nel Decreto Rilancio che sta per essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale è legata alla didattica a distanza. In tutto 331 milioni che dovranno essere spesi per l’acquisto di device e connettività. Ma anche per misure di sicurezza, di protezione e di assistenza medica, e per l’adattamento degli spazi prima del rientro a settembre. Facendo la media, circa  40mila euro per 8.300 scuole nel Paese.

Già adesso però alcune regioni hanno attivato il Voucher per le famiglie con figli dedicato espressamente alla teledidattica. Quindi sono fondi da utilizzare per l’acquisto di PC e tablet, ma anche per le linea Adsl.

In alcune regioni, come Campania e Abruzzo il termine per presentare le domande è già scaduto. In altre il bonus va direttamente alle scuole, sempre per l’acquisto di hardware e software. Sono Emilia Romagna, Veneto, Sicilia, Calabria, Molise, ma anche Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta. In tre regioni però la richiesta dei bonus è ancora possibile: sono Lazio e Piemonte.

Lazio e Piemonte, come funziona il Voucher

pixabay

Vediamo quindi come funziona la domanda di contributo per tablet e pc regione per regione partendo dal Lazio. La Regione Lazio ha previsto un contributo una tantum pari a 250 euro a sostegno degli studenti universitari che non hanno accesso alla teledidattica.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Bonus vacanze confermato | Ecco come funziona e a chi spetta

Per richiederlo è necessario risiedere nel Lazio,dimostrare un ISEE non superiore ai 20mila euro. Ma anche risultare iscritti all’anno accademico 2019/2020 in un’università statale o non statale della Regione. E poi aver effettuato un acquisto del dispositivo tra il 1° febbraio e il 31 agosto 2020. Tra i dispositivi sono considerati PC e notebook, ma anche tablet, schede SIM, router e altro. La richiesta può essere inoltrata solo attraverso il portale dedicato (info http://www.regione.lazio.it/).

 

Come chiedere il contributo per PC e tablet in Piemonte

In Piemonte invece il Bonus per i dispositivi dedicati alla teledidattica rientrano nel ‘Voucher Scuola 2020-2021‘. Previsti 150 euro per la scuola secondaria di primo grado e 250 euro per quella di secondo grado, per l’acquisto di PC, tablet, stampanti, ma anche ereader.

La richiesta può essere fatta dalle famiglie con ISEE inferiore a 26mila euro, per gli studenti iscritti all’anno scolastico 2020/2021. E online è disponibile la lista per comune degli esercizi commerciali e delle istituzioni presso cui è spendibile

pixabay

La domanda per il contributo può essere presentata solo online  fino alle 23.59 del 10 giugno 2020.

Per informazioni il sito è https://www.regione.piemonte.it/web/temi/istruzione-formazione-lavoro/istruzione/voucher-scuola/voucher-scuola-2020-2021.