Alimentazione top per l’allattamento al seno

0
2

L’allattamento al seno non è solo una buona abitudine, ma per ottimo risultati serve una dieta corretta. Ecco i consigli di un’alimentazione top per l’allattamento al seno

pixabay

Non è solo un modo di dire: una neo mamma che mangia correttamente e si nutre con cibi sani, aiuta se stessa ma anche il bambino. Non ci sono regole ferree da seguire se vogliano un’alimentazione top per l’allattamento al seno. Importante però è che sia ì una dieta equilibrata e varia, con alimenti di facile digeribilità. Così sosterrà il fisico a sostenere meglio l’allattamento in un periodo delicato come quello che segue il momento del parto.

Per l’allattamento quotidiano di un bebè servono da un minimo di 500 a 900 grammi di latte. Quindi la mamma deve aumentare  il suo fabbisogno energetico, non puntando però solo su cibi troppo calorici. Più semplicemente deve scegliere alimenti di qualità elevata, facilmente digeribili e ricchi di proteine, integrandoli con vitamine ( A, D ed E), ferro e calcio. Il calcio può essere integrato aumentando il consumo quotidiano di yogurt e formaggi, mentre bere più latte non serve assolutamente a nulla.  Inoltre le donne che allattano devono anche reintegrare i liquidi persi, bevendo almeno 2 litri al giorno tra acqua, succhi di frutta e tisane. Il caffè e in genere le bibite gassate che contengono caffeina possono provocare una crescita non corretta del bambino.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Allattamento prolungato al seno sì o no

Nell’alimentazione corretta per l’allattamento al seno è opportuno ridurre il consumo di grassi, in particolare quelli saturi. Stesso discorso per gli zuccheri semplici. E ancora bisogna aumentare il consumo di fibra, evitare crostacei, insaccati troppo speziati e cibi troppo grassi Ma anche asparagi, cavoli, broccoli e verdure con un sapore deciso per non modificare troppo il sapore del latte.

Cibi in o out per l’allattamento al seno

(Pixabay)

La dieta quotidiana di chi allatta è fatta di almeno cinque pasti, i tre principali e i due spuntini a metà mattinata  e nel corso del pomeriggio. Meglio una cucina alla griglia e al vapore, non fritta. Alimenti come il cacao, la cioccolata, la frutta secca, le fragole sono da assumere con moderazione. Meglio evitare proprio la selvaggina, i formaggi fermentati, i crostacei e i molluschi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Allattamento al seno | ecco cosa potrebbe servire

Ottimi invece i cereali e i loro derivati soprattutto se integrali, le verdure a foglia larga di colore verde scuro, la frutta sia fresca che cotta o frullata In più i legumi come (ceci, fagioli, piselli, fave, perché ricchi di proteine vegetali e vitamina B6), il pesce sia fresco che surgelato.

(Pixabay)

Servirà anche per aumentare i livelli di Omega 3. Tra i cibi consigliati  la carne magra, le uova, i formaggi freschi più di quelli stagionati, l’olio extravergine d’oliva.