Dieta delle vellutate , perdere peso con gusto

0
3

Dieta delle vellutate, un pieno di salute per una serie di preparazioni facili e molto pratiche. Dimagrire sarà un divertimento

pixabay

Quando vogliamo dimagrire o semplicemente stare meglio, la natura ci viene sempre incontro e la dieta delle vellutate lo dimostra. Un regime alimentare sano, ma anche molto facile da mettere in pratica. Alla base ci sono tanti ortaggi e verdure di stagione, quindi assicuriamo sempre il pieno di vitamine, minerali, tutto quello che serve per la salute.
La dieta delle vellutate è facile anche perché la scelta è ampia. Uno dei segreti è puntare su verdure di stagione. Quindi in autunno e inverno cavolo, cavolfiore, broccoli, zucca. In primavera ed estate piselli, zucchine, funghi e molto altro.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Vellutata di zucca: la ricetta per la cena ideale

 

Seguire questa dieta non è assolutamente complicato. Il primo piatto, sia a pranzo che a cena, è una morbida vellutata di verdure. Poi a seconda dell’occasione, dovete accompagnarla a pranzo con pasta o riso e a cena con un alimento proteico non troppo calorico. Ad esempio carne di pollo o tacchino, pesce, uova, formaggio, o ancora legumi.

Dieta delle vellutate, lo schema quotidiano

istock

Ricapitolando lo schema alimentare nella dieta delle vellutate: a colazione latte scremato o yogurt con cereali o biscotti integrali accompagnata da un frutto. A pranzo un piatto di vellutata a scelta, con 30 grammi di pasta integrale. Aggiungere un cucchiaino di formaggio grattugiato

A cena invece una vellutata meno carica insieme a 100-150 grammi di un alimento proteico fra quelli che abbiamo citato sopra. E ancora, per i due spuntini quotidiani consumate un frullato di frutta e 15 grammi di frutta secca.
Se invece volete mangiare la vellutata solo una volta al giorno, potete fare così. A pranzo oppure a cena una fetta di petto di pollo alla griglia con insalata mista. Oppure 130 grammi di formaggio magro, un’insalata di pomodori e 40 grami di pane integrale. O ancora 2 uova sode e un’insalata con pomodori, lattuga e cetrioli.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Vellutata di patate con ricotta

 

Potete preparare le vellutate con un certo anticipo, anche la sera prima per il giorno dopo E l’altro grande vantaggio è che una volta pronte, possono anche essere congelate e tirate fuori quando serve.

Questo vi farà risparmiare tempo, mantenendo inalterato il gusto. Sarà sufficiente scaldarle qualche minuto anche soltanto al microonde per avere un sapore ricco e completo.
Seguendo questa dieta in maniera rigorosa potrete perdere fino ad un massimo di 4-5 chili
La dieta delle vellutate deve essere sempre accompagnata da una buona idratazione.

Thinkstock

Quindi bevete almeno due litri d’acqua al giorno, alternandola con thè verde e tisane depurative. Come vedete, questa dieta è davvero semplice e completa. Ma l’avvertenza è che non può essere portata avanti per troppo tempo. Quindi è sempre meglio consultare il vostro medico di fiducia,