Fase 2 | Riapertura delle attività dal 18 Maggio

0
1

Il Governo ha dato il via libera alle regioni per la riapertura delle attività dal 18 Maggio.

ristoratori con mascherina
Ristoratori con mascherina – Fonte: Adobe Stock

Procede la fase di allentamento delle misure di sicurezza avviate ormai da tempo per contenere il diffondersi del Coronavirus. Il Governo ha infatti dato il via libera alle Regioni che dal 18 Maggio potranno riaprire bari, ristoranti e negozi. Nei prossimi giorni sono attese le linee guida che varieranno da regione a regione in base agli esiti del monitoraggio di questi ultimi giorni.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fase 2: Tutte le nuove regole per andare al museo

Il Governo si riserva ovviamente la possibilità di imporre dei vincoli o di tornare a bloccare tutto in caso di peggioramenti della situazione.

Come avverrà riapertura delle attività

Donna al bar con mascherina
Donna al bar con mascherina – Fonte: Adobe Stock

Dopo la nuova autocertificazione, entrata in vigore con la fase 2, per i prossimi giorni sono attese le linee guida che sanciranno la riapertura delle attività. Riapertura che avverrà in modo differenziato su tutto il territorio tenendo conto della situazione attuale di ogni paese. Dopo un accordo tra i governatori e l’esecutivo, il comitato tecnico dovrà infatti occuparsi di stilare le regole da seguire per una riapertura controllata e sicura.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Covid 19 e bambini: La filastrocca della mascherina

Le regioni potranno agire autonomamente ma sempre sotto la supervisione del Governo che potrà intervenire in ogni momento qualora la situazione dovesse mutare ancora.
Al momento, quindi, non ci sono ancora regole certe ma solo ipotesi. Queste prevedono condizioni diverse in base al tipo di attività.

Bar e ristoranti, ad esempio, molto probabilmente dovranno riorganizzare gli spazi, usando il più possibile quelli esterni e mantenendo sempre la distanza di almeno due metri tra i clienti. I buffet non saranno ancora concessi e, molto probabilmente, sarà necessaria la prenotazione in modo da evitare assembramenti di persone. Le mascherine saranno d’obbligo sia per il personale che per i clienti e dovranno essere sempre a disposizione gli igienizzanti per le mani.

Parrucchieri ed estetisti dovranno avere particolare cura degli ambienti e usare sempre mascherine e guanti. Potranno ricevere un solo cliente alla volta e sempre dietro prenotazione. Tutti gli strumenti andranno sanificati e i clienti, così come i dipendenti, dovranno indossare guanti e mascherine.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Conte: “Non sarà un’estate in quarantena”

I negozi di abbigliamento, invece, se di ampiezze contenute, dovranno far entrare i clienti uno alla volta. I clienti dovranno indossare guanti e mascherine anche per provare i vestiti e i locali andranno sanificati ogni giorno.

Cliente in negozio con mascherina
Cliente in negozio con mascherina – Fonte: Adobe Stock

Come già detto, si tratta di ipotesi che saranno confermate entro Venerdì e che potrebbero variare da regione a regione. Se tutto andrà bene, si potrà ben presto dare il via libera anche ad altre attività. In caso contrario sono già previste nuove forme di restrizione che il Governo potrà decidere di ristabilire in ogni momento. Restano ovviamente sempre valide le misure di sicurezza stabilite dal Minstero della Salute.