Patrizia De Blanck | “Ho cacciato Giada di casa e l’ho colpita!”

0
2

Patrizia De Blank ha recentemente dichiarato che durante la quarantena non fa che litigare con Giada e che le cose sono anche degenerate!

Giada De Blanck e Patrizia De Blanck
Giada De Blanck e Patrizia De Blanck (Fonte: Facebook)

Patrizia De Blanck e sua figlia Giada sono diventate famose partecipando a reality show e trasmissioni televisive ma ad aver sempre incuriosito i telespettatori più di ogni altra cosa è il loro rapporto madre – figlia.

Le due, che hanno entrambe un carattere molto deciso, stanno trascorrendo la quarantena insieme nella stessa casa e, proprio la convivenza forzata ha portato un po’ all’esasperazione entrambe.

Lo ha spiegato dettagliatamente Patrizia De Blanck in un’intervista al settimanale Nuovo, e ha anche rivelato com’è arrivata a prendere misure drastiche per “liberarsi” di Giada.

Patrizia De Blanck: “L’ho cacciata di casa!”

Patrizia de Blanck
Patrizia De Blanck (Getty Images)

La convivenza forzata, il nervosismo che attanaglia tutti in questo momento di grande incertezza e tutte le altre dinamiche familiari possono davvero mettere a dura prova ogni tipo di relazione, anche una importante come quella tra madre e figlia.

Patrizia e Giada De Blanck non sono immuni a questo tipo di problemi e pare che il modo che hanno trovato per passare la quarantena sia quello di litigare spesso (almeno come ha sostenuto scherzosamente Giada).

SULLO STESSO ARGOMENTO: Giada De Blanck e l’incredibile trasformazione

“Controlla le mie scelte e mi assale con i suoi rimproveri, sono quindi diventata insofferente verso mia figlia e l’ho minacciata di cacciarla fuori di casa” ha spiegato Patrizia De Blanck, che addirittura sarebbe arrivata al punto di colpire la figlia con un manico di scopa.

Giada alla fine è rimasta in casa, e ha spiegato di non aver alcuna intenzione di allontanarsi dal nido familiare.

Molto probabilmente però Giada De Blanck è soltanto iperprotettiva nei confronti di sua madre, un po’ capovolgendo i ruoli classici di genitori e figli.

“Dici spesso che sono la tua vita” ha detto Patrizia De Blanck alla figlia “Ma lasciami vivere la mia”.

Purtroppo quello delle due famose nobildonne della TV non è un caso isolato. Uno dei risvolti più pericolosi della pandemia di Coronavirus è la convivenza forzata tra persone che normalmente non trascorrono insieme molto tempo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Rapporti Familiari | La gestione dei conflitti durante la quarantena

Se nei nuclei familiari “sani” la convivenza si trasforma in una serie infinita di litigi, in alcune occasioni può diventare un vero e proprio incubo per soggetti che già normalmente sono vittime di abusi da parte di un altro membro della famiglia.

violenza sulle donne mascherina
(Fonte: Instagram)

Non è un caso purtroppo se durante la pandemia sono stati attivati e potenziati servizi di sostegno a donne vittima di violenza che da qualche tempo possono anche rivolgersi alle farmacie per ricevere aiuto concreto, utilizzando una sorta di codice per comunicare discretamente la propria situazione al farmacista.