Home Salute e Benessere Lo yogurt aiuta a combattere le allergie

Lo yogurt aiuta a combattere le allergie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:00
CONDIVIDI

Lo yogurt è un alimento che, grazie alla presenza dei fermenti lattici, può rivelarsi molto utile per combattere le allergie.

yogurt
Yogurt – Fonte: istock

Con l’inizio della stagione primaverile, anche se la quarantena ha costretto quasi tutti a casa, chi soffre di allergie ha sicuramente iniziato la sua personale guerra contro starnuti, occhi gonfi e i classici sintomi causati dalle varie allergie.
Si tratta di un problema che ogni anno si presenta puntuale e che non conosce deroghe se non quelle provvisorie e spesso blande date dall’assunzione dei vari farmaci da banco.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Mangi sano e prendi peso? Potresti essere allergica al nichel

Negli ultimi anni, però, i tanti studi sull’intestino hanno portato a fare nuove scoperte. Una tra queste riguarda la correlazione tra un microbiota sano e la riduzione dei sintomi delle allergie. Un passo avanti che rende yogurt, alimenti fermentati e simili, amici dei soggetti allergici.

Lo yogurt contro le allergie

Cosa cucino oggi? Il menu completo per pranzo e cena con lo yogurt
Yogurt greco – Fonte foto: Istock

Chi è da sempre attento alla propria alimentazione sa bene come lo yogurt sia un alimento considerato favorevole per la presenza dei tanti fermenti lattici che sono da sempre amici dell’intestino. Un intestino sano, come ormai è ben noto, è la base per una vita in salute e aiuta a combattere problemi di ogni tipo. Tra questi ci sono anche le tanto fastidiose allergie sia alimentari che ambientali, queste ultime particolarmente diffuse nella stagione primaverile.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Yogurt greco: dieci proprietà benefiche che devi conoscere

Ebbene, sembra che mangiare uno yogurt al giorno o, ancor meglio del kefir, si possa considerare un aiuto importante e in grado di ridurre i sintomi.
Secondo recenti studi, infatti, alcuni fermenti sarebbero in grado di ridurre i sintomi delle allergie. In particolare, sembra che i fermenti maggiormente coinvolti siano l’eubacteria, il bifidobacteria e il lactobacillus. Tutti fermenti presenti sia nello yogurt che nel kefir (anche d’acqua).

Questi, agendo sul sistema immunitario rendono meno aggressivi i sintomi delle allergie, specie di quelle relative ai pollini e le così dette allergie crociate, quelle che avvengono mangiando alimenti che, pur non sapendolo, possono scatenare una reazione allergica.

Come mangiare lo yogurt

Donna con yogurt -Fonte: Istock photo

Lo yogurt è un alimento che si può consumare in mille modi diversi. Ottimo per iniziare la colazione si rivela un buono spuntino e può fare da base per svariati dolci e persino per pietanze esotiche. È bene ricordare, però, che per mantenere efficaci i fermenti in esso contenuto, la consumazione deve avvenire sempre a crudo. Una volta cotto, infatti, perde gran parte dei fermenti lattici rivelandosi poco efficace.

In commercio esistono diverse varianti di yogurt. Si va da quello più comune allo yogurt greco, più proteico e perfetto per una colazione sana. Esiste poi il kefir che pur assomigliandogli è un prodotto di tipo diverso e ancor più ricco di fermenti.

Restando in tema allergie sembra che basti consumare uno di questi alimenti almeno una volta al giorno per avere dei risultati. Anche se su questo punto non sono esattamente tutti d’accordo. La comunità medica è infatti divisa tra chi consiglia lo yogurt come alimento sano e favorevole e tra chi, invece, lo considera un alimento da evitare in quanto latticino.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta dello yogurt: come perdere peso in un mese con gusto

Quel che è certo è che si parla di salute, ai fini di salvaguardare l’intestino, la cosa migliore da fare è quella di farsi seguire da un biologo nutrizionista esperto in materia e che sia pertanto in grado di comprendere eventuali problemi del microbiota per risolversi. Spesso curando l’intestino e ripristinando la flora batterica, molte allergie diventano infatti più sopportabili.

Altre fonti di probiotici. Oltre ai latticini, esistono altri cibi fermentati che fanno bene all’intestino e che quindi potrebbero ridurre la sintomatologia legata alle allergie primaverili o di tipo alimentari. Lo sanno bene i giapponesi che sono da sempre grandi consumatori di natto e di miso, alimenti fermentati che fanno bene all’intestino e che mantengono più sani.

Di esempi, però, ce ne sarebbero tanti altri come, ad esempio, il kmichi, famoso in Corea ma sempre più diffuso nel resto del mondo. Tutti alimenti che, fungendo come dei probiotici, fanno bene alla salute dell’intestino migliorando di conseguenza anche diverse funzioni dell’organismo.

Donna con yogurt – Fonte: Istock photo

Attenzione: È bene ricordare che se si è intolleranti al lattosio si devono consumare solo alimenti che ne siano privi. In caso di problemi legati alle proteine del latte o di sospetta intolleranza al latte, yogurt e affini non devono essere assunti in alcun caso. Per ogni dubbio è sempre meglio chiedere prima il parere del proprio medico curante in modo da non commettere errori in grado di peggiorare la situazione.