8 buone ragioni per non comparare le nostre relazioni romantiche

0
2

Inutile, assurdo e perfino di cattivo gusto, comparare gli uomini della nostra vita è una pessima idea, scopri perchè.

uomo donna
 (Istock)

Anche se ci sono ben 8 buone ragioni per non comparare gli uomini con i quali abbiamo avuto una relazione, è umano farlo, soprattutto all’inizio di una nuova relazione tendiamo a confrontare il nostro nuovo ragazzo con il nostro ex.  Dovremmo piuttosto imparare a voltare le spalle al passato e creare nuovi punti di riferimento quindi dite  basta ai confronti e fatelo per almeno 8 motivi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Problemi di coppia: come riuscire a dimenticare l’ex con tre semplici passi

8 motivi per non comparare un nuovo fidanzato con un ex

paragone
Photo Adobe Stock

Anche se la tentazione è forte non paragonare il tuo attuale ragazzo con l tuo ex per i seguenti buoni motivi:

1/Perché nessuna relazione è uguale

Poiché nessun uomo è uguale o ha la stessa storia personale paragonarli sarebbe come fare un confronto tra un kiwi e un chicco di riso, partendo dal presupposto che sono entrambi cibo. Non lo trovi assurdo?

2/Perché la nostra visione è distorta

Quando confrontiamo il nostro ragazzo attuale con il nostro ex, cosa facciamo in tempi di dubbio, tendiamo a vedere solo le qualità del nostro ex, dimenticando tutti i suoi difetti.

3/Perché siamo nel torto … e nel dolore

Come dichiarò il 26 ° presidente degli Stati Uniti, Theodore Roosevelt : “Il confronto è un ladro di gioia”. Quando facciamo confronti tendiamo a trasformare la realtà e a vedere solo ciò che VOGLIAMO vedere, il che non è necessariamente veritiero e ancor meno a nostro vantaggio. Facendoci prendere dal panico e dai dubbi potremmo decidere di scappare e perdere l’occasione di viverci una bella storia d’amore.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Coppia: perché gli ex continuano a girare attorno come lupi?

4/Perché dimentichiamo cos’è veramente l’amore

Amiamo qualcuno perché ha delle caratteristiche che ci attraggono e perché siamo felici con lui, non perché di tanto in tanto ci regala fiori o ci bombarda con lettere d’amore. L’amore è un’emozione condivisa, non un elenco di cose da fare.

5/Perché certe cose dipendono da noi stessi

Quando facciamo questo tipo di confronti, ci concentriamo su “qualcosa che il nostro uomo non ci da”. Qualcosa che “ci manca”. Tuttavia, la persona amata non è un pezzo di puzzle che deve completarci! Necessità di riconoscimento, amore, assicurazione: sta a noi stessi darci ciò di cui abbiamo bisogno. Proiettando le nostre ansie sull’altro, dimentichiamo di risolvere i nostri problemi reali e ci dimentichiamo di noi stessi, poiché dimentichiamo di amare davvero una persona … per quello che è.

6/Perché nessuno è perfetto

Il nostro attuale ragazzo non è né più né meno degli altri. Quindi sì, ha sicuramente dei difetti che il nostro ex non aveva … e viceversa. E se ci paragonasse alla sua ex, il nostro partner direbbe sicuramente la stessa cosa di noi! Questo è il bello dell’ amore: amare qualcuno nonostante le sue imperfezioni. E anche amarsi l’un l’altro GRAZIE a queste imperfezioni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Coppia: quando l’ex trova un nuovo amore

7/Perché l’amore non è una questione di logica

L’amore lo senti, sia con l’ istinto che attraverso il nostro “indicatore di felicità”. Se quest’ultimo è pieno è quello giusto altrimenti è quello sbagliato (momentaneamente o permanentemente). Non c’è bisogno di fare paragoni, basta fare queste valutazioni.

paragoni relazioni romantiche
Photo Adobe Stock

8/Perché l’amore è soprattutto gioia

Come mostra il simbolo di Ying e Yang, c’è un lato positivo e un lato negativo in tutto. Fa parte della vita. Lo stesso vale per l’amore! A volte è fantastico, altre volte vorremmo strapparci i capelli! Ma quando è fantastico, è DAVVERO fantastico e ci rende profondamente felici. Quindi, tanto vale soffermarci sul positivo e goderne senza troppi pensieri.