Home Attualità Covid-19 Fase 2 | le indicazioni del Ministero della Salute

Covid-19 Fase 2 | le indicazioni del Ministero della Salute

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:42
CONDIVIDI

La Fase 2 relativa alla Pandemia di Covid-19 è ufficialmente iniziata nel nostro paese. Le indicazioni ufficiali diffuse dal Ministero della Salute per evitare il contagio.

Covid-19 fase 2 le indicazioni del ministero della salute
Foto: AdobeStock

La tanto attesa Fase 2 nella pandemia da Covid-19 è ufficialmente iniziata, anche se di cambiamenti percepiti realmente ve ne sono davvero pochi, soprattutto quelli della mente, che condizionata da mesi di isolamento, da notizie sconfortanti e dalla paura del contagio, difficilmente tornerà a vivere con serenità situazioni di ‘pseudo libertà’ concesse da questo momento in poi.

Tante le attività commerciali che riapriranno in varie date tra il mese di maggio e giugno, tante le persone che, con le dovute precauzioni, torneranno a riempire le stanze degli uffici sparsi in tutta Italia, tranne i bambini che per tornare a scuola dovranno attendere ormai settembre.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fase 2 | 6 principi base dell’OMS per alleggerire il distanziamento sociale

In questo quadro di ‘ripartenza’ sono molte le ansie, i dubbi e le domande che ci si pongono riguardo le precauzioni da prendere per evitare il contagio. Il nostro Ministero della Salute sul sito istituzionale, ha per questo diffuso un ‘vademecum’ di raccomandazioni per evitare il contagio.

Il Ministero inoltre, ha dedicato una sezione del sito a chiarire tutte le false notizie riguardo il Coronavirus, uno strumento utilissimo per capire quali siano le reali fonti di contagio da Covid-19.

Coronavirus Fase 2 | Ministero della Salute | i comportamenti da seguire per evitare il contagio

Coronavirus fase 2 ministero della salute comportamenti da seguire per evitare il contagio
Foto: http://www.salute.gov.it/

L’Italia sta ripartendo con la fase 2, e il Coronavirus sembra un poco meno ‘aggressivo’ visto che dalla fase di isolamento, dove le strade delle città di tutta Italia sono apparse vuote sia di giorno che di notte, si passerà alla fase in cui le strade torneranno ad essere rumorose, i negozi riapriranno e piano piano, tutti sperano, si possa tornare alla normale vita, quella fatta di sorrisi sereni, strette di mano e tante piccole cose che questo Covid-19 ha portato via alla nostra quotidianità.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Violenza sulle Donne | “Mascherina 1255” è il nuovo codice salvavita

La ‘normalità’ però è ancora lontana e per ora, questa ripartenza è caratterizzata da norme severe, che andranno seguite per evitare il contagio e il ripartire di focolai, eventualità davvero terribile che ci riporterebbe indietro di mesi.

Il Ministero della Salute ha voluto diffondere delle raccomandazioni sui comportamenti da seguire per evitare il contagio, delle regole semplici ma fondamentali a cui attenersi scrupolosamente per proteggersi.

“Norme e raccomandazioni da seguire per la salute di tutti

  • Lava spesso le mani con acqua e sapone o, in assenza, frizionale con un gel a base alcolica
  • Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani. Se non puoi evitarlo, lavati comunque le mani prima e dopo il contatto
  • Quando starnutisci copri bocca e naso con fazzoletti monouso. Se non ne hai, usa la piega del gomito
  • Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  • Copri mento, bocca e naso possibilmente con una mascherina in tutti i luoghi affollati e a ogni contatto sociale con distanza minore di un metro
  • Utilizza guanti monouso per scegliere i prodotti sugli scaffali e i banchi degli esercizi commerciali
  • Evita abbracci e strette di mano
  • Evita sempre contatti ravvicinati mantenendo la distanza di almeno un metro
  • Non usare bottiglie e bicchieri toccati da altri”

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Ricciardi: “se i contagi salgono, si richiude tutto”

coronavirus famiglia
foto da Pixabay

Il Ministero della Salute ha inoltre invitato tutti a diffondere queste norme con l’hashtag #restiamoadistanza. I social sono senza dubbio uno strumento eccezionale di diffusione, sopratttutto se utilizzato per diffondere notizie veritiere. Altro strumento utile per gli spostamenti sicuri è l’autocertificazione, scopri quando non serve averla con se. 

(Fonte: www.salute.gov.it )