Corte Costituzionale tedesca | il Quantitative Easing è legale la sentenza

0
1

Corte Costituzionale tedesca il ricorso contro il Quantitative Easing, l’acquisto di titoli pubblici da parte della Bce, è stato bocciato. Ma anche la Banca Centrale Europea deve delle risposte


Via libera dalla Corte Costituzionale tedesca al Quantitative Easing, ossia l’acquisto di titoli pubblici da parte della Bce per sollevare i bilanci degli Stati. Un quesito non da poco, perché in ballo c’era la possibilità per la Bundesbank di partecipare o meno. Sette voti a favore, un solo contrario e quindi almeno per ora il programma continuerà.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Chi è Mario Draghi, l’economista italiano a capo della BCE

Così sembra salvo anche il pacchetto di acquisti pari a 750 miliardi di euro lanciato dalla Bce il 18 marzo. In pratica metodo più veloce e sicuro per contrastare l’effetto della pandemia da Coronavirus sull’economia dei Paesi nell’area UE.
Secondo chi ha fatto ricordo, la Banca Centrale Europea sarebbe andata al di là dei suoi compiti, arrogandosi poteri che non aveva. E soprattutto il QE inviterebbe i Paesi non virtuosi a sgarrare sui bilanci, sapendo di avere un’ancora di salvezza. Per la Corte tedesca non ci sono violazioni, ma al tempo stesso avvisa la Bce: dovrà dimostrare entro 3 mesi che gli obiettivi della politica monetaria sono proporzionati.

Corte Costituzionale tedesca,
(Getty Images)