Home Attualità Coronavirus nato in laboratorio | Esperto malattie infettive contro Trump

Coronavirus nato in laboratorio | Esperto malattie infettive contro Trump

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:16
CONDIVIDI

Anthony Fauci, massimo esperto americano di malattie infettive e membro della task force della Casa Bianca, contro Trump: “il Coronavirus è nato in natura”

Anthony Fauci Donald Trump
Photo by MANDEL NGAN/AFP via Getty Images

Risale a ieri la notizia secondo la quale Mike Pompeo, il segretario di stato americano, avrebbe messo i dubbio le origini naturali del Coronavirus, lasciando ancora una volta trasparire il sospetto americano secondo cui il Covid-19 sarebbe nato nei laboratori di Wuhan, cosa poi colpevolmente insabbiata (sempre secondo la teoria americana) dallo stesso OMS.

Delle teorie complottistiche del resto si è fatto ambasciatore in prima persona Donald Trump, presidente degli Stati Unite certo non nuovo a prese di posizione alquanto estreme e oggetto di lunghe diatribe internazionali. Pare però che ora alla presidenza stia venendo meno persino il supporto dei suoi fidati.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Il Ministero della Salute contro le Bufale da COVID-19

Anthony Fauci, massimo esperto americano di malattie infettive e membro della task force della Casa Bianca, si è infatti espresso molto chiaramente contro la teoria di un’origine “umana” del Coronavirus.

Anthony Fauci sul Coronavirus: “non avrebbe potuto essere manipolato artificialmente”

Anthony Fauci coronavirus
Foto da GettyImages

“Se si guarda all’evoluzione del virus nei pipistrelli e a cosa c’è là fuori adesso, le prove scientifiche vanno fortemente nella direzione che il virus non avrebbe potuto essere manipolato artificialmente o deliberatamente”

Secondo Fauci il Coronavirus mostra chiaramente i segni di una sua origine più che naturale e vedervi dietro la mano dell’uomo parrebbe assolutamente impossibile.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Fake news nelle note vocali: ecco perché non condividere

L’America non è comunque sola nel manifestare dubbi circa la condotta cinese in questa pandemia: diverse cancellerie hanno mostrato dubbi sulla trasparenza delle autorità orientali nella gestione di questa crisi.

Diverso è comunque criticare la condotta cinese, colpevole senza dubbio di ritardi inammissibili nelle dovute comunicazioni circa l’avvio dell’epidemia, e paventare una creazione calcolata del virus poi sfuggita di mano.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Lemme: “Creato in laboratorio, vogliono sottometterci”

Donad Trump sembra dunque sempre più smascherato nel suo aver fatto della pandemia uno strumento di ascesa politica, ricercando facili consensi tra le file dei complottasti e cercando di colpire il colosso cinese, mentre riecheggiano con forza le parole di Anthony Fauci:

“Guardando all’evoluzione nel tempo tutto indica fortemente che questo virus si è evoluto in natura e poi ha saltato specie”

pandemia Covid 19
Foto da Pixabay

Che la teoria del “Coronavirus nato in laboratorio” sia giunta al tramonto? Difficile crederlo ma certo il colpo ricevuto questa volta appare alquanto incisivo.