Gua Sha | il segreto della bellezza in una pietra

0
11

La tecnica del Gua Sha affonda le sue radici nell’antica medicina tradizionale cinese e le pietre sono protagoniste di questo eccezionale trattamento di bellezza per la pelle del viso. 

Gua Sha il segreto della bellezza in una pietra
Foto. AdobeStock

La bellezza della pelle si avvale di tecniche all’avanguardia, macchinari professionali e prodotti formulati per regalare performance sempre migliori. Esiste però un’antica tecnica relativa alla medicina tradizionale cinese, il Gua Sha,  che si avvale dell’utilizzo di pietre naturali per il trattamento della pelle del viso.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Esfoliazione | Perché è importante, quando farla e quando non farla

Un trattamento di bellezza molto efficace e alla portata di tutti con cui si otterranno degli ottimi risultati per quanto riguarda la tonicità e la compattezza della pelle. Ma scopriamo tutti i segreti del Gua Sha e come poter mettere in pratica questa tecnica. Curare la tonicità della pelle è uno step importante delle beauty routine che parte sempre da una perfetta detersione. 

La tecnica del Gua Sha | in cosa consiste e le pietre da utilizzare

La tecnica del Gua Sha in cosa consiste e quali pietre utilizzare
Foto: AdobeStock

Una delle tecniche per trattare il viso più in voga sui social in questo periodo è il Gua Sha, e consiste in una tecnica di massaggio che proviene direttamente dalla medicina tradizionale cinese. Il nome di questa tecnica significa letteralmente strofinare ‘Gua’ e calore ‘Sha’.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Amido di Mais | proprietà per la cura e la bellezza della pelle

Il metodo del Gua Sha per tonificare la pelle del viso consiste nello stimolare l’epidermide strofinando su di essa delle pietre naturali, inviando un input all’organismo che capta la necessità di riparare un danno, dando il via ad un naturale processo di riparazione.

Il passaggio delle pietre inoltre, stimola anche il microcircolo, riossigenando i tessuti e drena la stasi linfatica, soprattutto attorno all’orbicolare degli occhi, dove si possono formare le ‘borse’. Le pietre possono essere passate sul viso unto di un prodotto naturale come un olio vegetale per facilitarne il passaggio e rendere il trattamento ancor più performante. Le pietre che si posso utilizzare debbono essere pietre naturali e quindi fredde al tatto. Le più utilizzate sono la giada ed il quarzo, in particolare quello rosa.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Brufoli | come si formano e quali sono gli errori da evitare

In commercio si possono facilmente trovare dei rulli di giada molto pratici per eseguire il Gua Sha.