Non vuoi più ingrassare? Ecco cosa puoi iniziare a fare!

0
3

Per cercare di mantenere il proprio peso è indispensabile, durante la settimana, mantenere delle piccole preziose abitudini per la prevenzione di accumuli di scorie e grassi. 5 TRUCCHI per non ingrassare più!

Non vuoi più ingrassare? Ecco cosa puoi iniziare a fare!
Non vuoi più ingrassare? Ecco cosa puoi iniziare a fare! (AdobeStock photo)

Consigliatissimo quindi fare ogni giorno qualcosa di utile per il nostro benessere, cercare di tenere il nostro fegato pulito, migliorare la digestione, prendersi cura della propria dieta settimanale. Non vuoi più ingrassare più? Ecco cosa puoi iniziare a fare! Applica questi 5 trucchi alla tua alimentazione quotidiana. 

SULLO STESSO ARGOMENTO: Prova a perdere una taglia in soli 2 giorni! | Menù Detox

5 trucchi | Il ruolo degli infusi

te rosmarino
Infuso (Istock)

Da non sottovalutare è il ruolo degli infusi digestivi e snellenti da bere dopo i pasti, sappiamo che alcune erbe che siamo soliti usare in cucina svolgono anche un’azione decisamente benefica per quanto riguarda lo smaltimento dei grassi e delle scorie in eccesso nel nostro organismo.

Per preparare un infuso le quantità variano a seconda dell’erba che si è scelta. Per la salvia, ad esempio ideale per la donna che si appresta a superare gli “anta” vanno usate tre foglie. Per il rosmarino ottimo per esempio per chi ha la pressione bassa, da una presa di foglioline. Per quanto riguarda il timo, utile anche al sistema immunitario, serve un cucchiaino da mettere in infusione per cinque minuti in 120 ml di acqua.

Gli infusi sono importanti per l’idratazione sono consigliati dopo i pasti poiché partecipano alla idratazione quotidiana che deve comprendere almeno 1,5 litri o 2 di acqua. Per incrementare l’azione dell’infuso scelto il la sua azione e soprattutto detox e snellente possiamo aggiungere all’acqua del succo di limone filtrato.

Dormire non è certo da sottovalutare

consigli dormire
Dormire (Foto da AdobeStock)

Tra i suggerimenti forniti c’è sicuramente quello che riguarda il sonno. Premettiamo che abbinata a diverse ore di sonno c’è sicuramente è una attività fisica regolare, che non deve mai mancare.

Infatti, il sonno di buona qualità è fondamentale per la produzione di ormoni che aumentano il senso di sazietà e favoriscono quindi il dimagrimento. Inoltre, durante e il riposo notturno, il fegato riesce a rigenerarsi. Se facciamo fatica ad addormentarci o se ci svegliamo spesso e volentieri durante la notte oppure ancora troppo presto al mattino senza che ve ne sia la necessità è utilissima la passiflora.

È consigliato prenderne una compressa nel pomeriggio verso le 16:30 e un’altra una trentina di minuti prima di andare a dormire. La passiflora si può assumere anche sottoforma di tintura madre per 25 gocce in pochissima acqua oppure nell’infuso. Gli orari di assunzione sono i medesimi.

Il gusto amaro dal potere snellente

radicchio proprietà
Radicchio (Istock photo)

Il radicchio, la rucola, l’invidia, il tarassaco, sono solo alcune delle verdure amare che riescono a disintossicare e attivano tutte le energie naturali snellenti dell’organismo. Possiamo abbinare insieme a queste verdure amare degli ortaggi piccanti come ad esempio il peperoncino verde e i ravanelli, che stimolano i processi metabolici e migliorano la nostra diuresi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: 5 cose da non fare a tavola per preservare il fegato

Alleato è anche il pompelmo rosa che contiene moltissimi principi attivi disintossicanti, anticellulite e anticolesterolo. Un contorno dimagrante potrebbe essere: 100 g di radicchio o di indivia, oppure 50 g di tarassaco o rucola ai quali abbinare tre o quattro ravanelli, un peperoncino e gli spicchi del pompelmo. Potete condire il tutto con due cucchiaini di olio e servire questo è un piatto ideale da ripetere tre o quattro volte alla settimana.

Il beneficio delle zuppe

zuppe
zuppe (Istock photos)

Una bella zuppa di bardana è quello che ci vuole per riuscire a contrastare il gonfiore, la redenzione, il nostro sovrappeso. Questa, è una pianta le cui radici hanno delle notevoli proprietà depurative che risultano molto utili per la ghiandola epatica ma anche contro il grasso addominale.

La bardana riesce a contrastare i picchi glicemici dopo il pasto che purtroppo rallentano il nostro metabolismo e causano la formazione di adipe sulla pancia. Non è affatto difficile trovarla nel commercio, e possiamo acquistare dei filetti di radice di bardana soprattutto nelle erboristerie o nei negozi biologici.

La riflessologia plantare

Riflessologia plantare (Pixabay photo)

Nel centro del piede esiste una zona dove risiedono i cuscinetti dei metatarsi questo è un punto da stimolare per eliminare le scorie. Anche se è il piede destro ad essere maggiormente è collegato alla ghiandola epatica, è bene stimolare lo stesso. Sul piede sinistro che comunque corrisponde ad alcune aree di quest’organo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: La regola per dimagrire? Essere felici

Possiamo aumentare i benefici se durante la pressione che deve avvenire per alcuni secondi questa viene fatta utilizzando il pollice, ripetuta per alcune volte e prendo anche una goccia di olio essenziale di ginepro.

Dieta con serenità
Stare a dieta mangiando | Perdere peso con serenità (Istock photo)

Questi sono dei consigli da mettere in pratica per agevolare il mantenimento del peso e non prendere chili di troppo. Applicateli durante l’arco della settimana e fateli diventare se potete una abitudine quotidiana.