Cuoio capelluto irritato | rimedi naturali per attenuarlo

0
59

Il cuoio capelluto irritato è un fastidio che accomuna diverse persone, ma si può attenuare con semplici rimedi naturali, scopriamo quali.

Capelli
Cuoio capelluto irritato Foto:Adobe Stock

Il cuoio capelluto sensibile è un fastidio che accomuna tante persone, può verificarsi per squilibri ormonali o per contatto con sostanze irritanti.

Purtroppo il cuoio capelluto quando è molto sensibile e facilmente irritabile e può causare prurito, bruciore e pizzicore. Talvolta anche il semplice contatto con le mani diventa fastidioso, infatti in questi casi è sempre opportuno rivolgersi ad un dermatologo per farsi consigliare la terapia da seguire, magari utilizzando prodotti specifici per trattare il cuoio capelluto.

Inoltre il medico vi aiuterà a capire se la causa sono lo shampoo o prodotti per i capelli che utilizzate normalmente.

Noi di CheDonna.it  vi consigliamo alcuni rimedi naturali da fare a casa, così da attenuare il fastidio.

SULLO STESSO ARGOMENTO:Prurito al cuoio capelluto: quali possono essere le cause

Cuoio capelluto sensibile: rimedi naturali

capelli maschera aloe
Aloe vera Fonte: Istock Photo

In caso di cuoio capelluto sensibile, si può alleviare il fastidio, il bruciore e l’arrossamento con alcuni rimedi naturali, ma chiedete sempre il parere medico. Non tutti i rimedi possono essere efficaci dipende dai casi e da persona a persona.

1- Infusione di calendula: riduce notevolmente l’irritazione, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Riscaldate 250 ml di acqua, poi trasferite in una tazza bollente e mettete 2 cucchiai di fiori di calendula, coprite e lasciate riposare per 20 minuti. Quando sarà freddo trasferite in una bottiglina a spray, poi dividete i capelli in più sezioni e spruzzate l’infuso su tutto il cuoio capelluto. Lasciate assorbire e ripetete due volte al giorno, non necessita di risciacquo.

2- Aceto di mele:  va a regolare il pH del cuoio capelluto, rendendo così meno sensibile. Diluite in una ciotola 125 ml di aceto di mele e di acqua, distribuite sulle radici dei capelli e lasciate assorbire bene. Ripetete anche due volte in un giorno, non è necessario risciacquare.

3- Aloe vera: è consigliato in quanto è conosciuto per le sue proprietà calmanti e lenitive, infatti va ad attenuare il rossore e il bruciore rigenerando la pelle lesionata. Il connubio perfetto è con il miele, infatti potete preparare una maschera. Procedete in questo modo: in una ciotola, mettete 5 cucchiai di gel di aloe vera, 2 cucchiai di miele e 2 di cucchiai di acqua di rose. Utilizzate un frullino per ottenere una crema omogenea e liquida. Applicate facendo un massaggio sul cuoio capelluto e lasciatelo agire per 40 minuti, risciacquate con acqua fredda. Si consiglia di ripetete ogni giorno per alleviare il fastidio, attenua il prurito.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Aloe vera: utilizzi per la cura e il benessere della pelle e dei capelli

4- Infuso di camomilla: attenua l’irritazione e l’arrossamento, inoltre va a regolare la produzione di sebo e impedisce la comparsa della forfora, che è una delle cause del prurito irritato. Riscaldate una tazza con 250 ml di acqua e aggiungete 2 cucchiai di fiori di camomilla, coprite e lasciate riposare per 20 minuti. Filtrate e versate il tutto in una bottiglia con spray, distribuite su tutto il cuoio capelluto e lasciate agire, non è necessario sciacquare, potete ripetete 2 o 3 volte al giorno.

5- Olio di Argan e olio di jojoba: miscelate entrambi gli oli con un pò di acqua e , si consiglia di farlo la sera e al mattino, lavate i capelli utilizzando uno shampoo delicato.

6- Tè verde: attenua prurito e irritazione, basta riscaldare una tazza contenente 250 ml di acqua, poi aggiungete un cucchiaino di tè verde. Coprite e lasciate riposare per 20 minuti, poi trasferite in una bottiglina con spray, vaporizzate su tutto il cuoio capelluto prima di andare a letto. Al mattino potete trovare sollievo, ma si consiglia di farlo tutti i giorni.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Impacchi naturali per capelli da fare a casa in modo facile

Consigli da seguire per alleviare il fastidio

Come utilizzare la lacca per capelli
Fonte:iStock Photo

Attenuare il bruciore, arrossamenti e irritazioni al cuoio capelluto non basta, bisogna adottare delle sane abitudini, che permettono di limitare il fastidio.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Oli naturali per la cura dei capelli | Scegli quello più adatto

Purtroppo a volte alcuni prodotti che si utilizzano normalmente per il lavaggio o per fissare la messa in piega possono peggiorare la situazione.

Ecco quali consigli seguire:

  • scegliere uno shampoo e prodotti per definire lo styling naturali: inoltre devono contenere delle particelle lenitive, che vanno ad attenuare il prurito. Si consiglia shampoo con poco schiumogeni ma ricchi di emollienti;
  • non lavare frequentemente i capelli: si consiglia non più di 3 volte a settimana, fatta eccezione per chi pratica un’attività sportiva. Purtroppo lavare frequentemente non fa altro che irritare di più il cuoi capelluto.
  • asciugare i capelli all’aria aperta o con il phon ad una temperatura non troppo alta;
Prurito al cuoio capelluto Fonte: Istock-Photos
  • proteggere i capelli dal sole: si consiglia di indossare un cappello quando vi esponete al sole, in questo modo proteggete il cuoio capelluto dai raggi diretti;
  • fare dei massaggi al cuoio capelluto: così da attenuare il fastidio e inoltre riattivate la circolazione sanguigna.  Basta poggiare i polpastrelli al centro della testa, poi fate una leggera pressione e cercate di muoverli in senso circolare. Procedete su tutta la testa, partendo proprio dalla radice dei capelli fino alla nuca.