Coronavirus | Oscar senza cinema: candidati anche film in streaming

0
14

Gli Oscar 2021 saranno diversi da tutti gli altri: per la prima volta i film in streaming faranno la storia e la colpa è tutta del Coronavirus.

Oscar streaming
(Fonte: Instagram)

La pandemia di Coronavirus ha rallentato o addirittura fermato gran parte delle occasioni pubbliche, mondane, sportive e sociali del mondo.

Dopo la rinuncia ai campionati di calcio e lo slittamento delle Olimpiadi anche la cerimonia degli Oscar subirà il contraccolpo delle nuove norme di sicurezza valide praticamente in tutti gli stati del mondo, così come l’intera industria cinematografica mondiale ha dovuto pesantemente ripensare il modo di fare cinema negli ultimi mesi.

Tutti agli Oscar, anche i film in streaming

vincitori oscar 2020

Photo by ERIC BARADAT/AFP via Getty ImagesUno dei requisiti essenziali perché un film o un attore siano candidati a ricevere il premio Oscar è che quel film sia stato proiettato al cinema nell’anno che ha appena preceduto la cerimonia di consegna.

Dal principio del 2020 però i cinema di tutto il mondo sono chiusi e non si sa, almeno per ora, se, quando e come potranno riaprire.

Per questo motivo molte aziende di produzione cinematografica, soprattutto americane, hanno deciso di rinunciare all’uscita nelle sale.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Il cinema al tempo del Coronavirus? In streaming

Invece di attendere la riapertura ufficiale dei cinema, in molti casi si è optato per la trasmissione in streaming dei nuovi film, adeguando per la prima volta la grande produzione cinematografica mondiale ai nuovi format di diffusione che hanno letteralmente rivoluzionato il modo in cui i cittadini di tutto il mondo vivono e guardano il cinema.

Naturalmente gli Oscar dovranno tener conto della difficilissima situazione provocata dal Coronavirus e delle modalità attraverso cui il cinema è riuscito a sopravvivere alla pandemia producendo comunque nuovi film. 

Per questo motivo l’Academy ha deciso di adottare una vera e propria misura eccezionale per gli Oscar 2021.

Potranno essere candidati agli Academy Awards, meglio conosciuti come Oscar, anche i film che non sono mai riusciti a passare nelle sale a causa delle chiusure imposte per gran parte del 2020.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fase Due in Italia: cosa riaprirà?

L’Academy of Motion Pictures and Science ha reso nota la propria decisione con una nota ufficiale che pone comunque in risalto l’eccezionalità della misura: “L’Academy crede fermamente nel fatto che non ci sia modo di sperimentare la magia dei film che vederli sul grande schermo. Il nostro impegno su questo è invariato e irremovibile, ma nonostante ciò la pandemia di Covid – 19 necessita di questa temporanea eccezione”.

Con questa decisione la Academy sta dimostrando ancora una volta di essere in grado di ripensare la propria funzione e soprattutto di essere in grado di stare al passo con i cambiamenti che necessariamente avvengono nel corso della storia del cinema, profondamente legata storia del mondo.

Solo lo scorso anno, infatti, la Academy aveva infranto un altro “tabù”: il film più premiato dell’anno fu Parasitevincitore anche dell’Oscar come miglior film. Si è trattato del primo film non in lingua inglese ad aggiudicarsi il premio più importante degli Academy Awards.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 📽 (@filmzone.co) in data:

Sempre l’anno scorso Joaquin Phoenix sottolineò come ci sia comunque ancora molta strada da fare: l’attore affermò di trovare assolutamente ingiusto che gli attori di colore non venissero mai equamente rappresentati e premiati dall’Academy.