Coronavirus Fase 2 | I fidanzati potranno vedersi?

Coronavirus e fase 2. Incontri tra fidanzati ancora vietati salvo modifiche dell’ultimo momento. Segue aggiornamento a fondo pagina.

coppia coronavirus
Coppia che sta a distanza e con mascherina – Fonte: Adobe Stock

La diretta di Conte di ieri sera e le nuove disposizioni che entreranno in vigore a partire dal 4 Maggio, hanno creato una certa confusione tra gli italiani che al momento si stanno interrogando circa la possibilità di incontrare i propri congiunti. Sono stati diversi infatti a chiedersi se per congiunti si possono identificare anche gli amici ma, cosa ancor più importante, i fidanzati.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus: la certificazione resta anche nella fase 2 | Cosa cambia

Non va infatti dimenticato che con l’inizio della quarantena, tante coppie unite da tempo si sono trovate improvvisamente separate e costrette a restare in contatto solo tramite videochiamata.
Coppie che, ovviamente, preferirebbero incontrarsi al più presto e che, invece, si vedono ancora una volta costrette a rimandare il momento. Un problema che nelle ultime ore si sta facendo sempre più pressante e che ha spinto molti a lamentarsi. Come è facile immaginare, infatti, in molti preferirebbero incontrare il proprio partner rispetto ad alcuni parenti che, magari, non vedono da anni.

Fase 2 e fidanzati. Sarà possibile vedersi?

Fase 2 coronavirus
Giuseppe Conte – Fonte: Getty images

Un problema che nelle ultime ore si è fatto sentire sempre di più riguarda le tante coppie di fidanzati che ormai da diverso tempo sono distanti e che aspettavano il 4 Maggio con estrema ansia solo per potersi rivedere. Una speranza che ieri sera è rapidamente svanita dopo le parole di Conte che pur ampliando le libertà di movimento nella regione ha fatto riferimento solo ad incontri tra congiunti, senza accennare nulla riguardo le tante coppie di fidanzati che si sono trovate improvvisamente separate.

Con il termine congiunti, infatti, salvo ulteriori eccezioni da inserire all’interno del prossimo del DPCM, si intendono persone legate da legami di sangue o sanciti per legge. Cosa nella quale i fidanzati, a meno di non essere anche coppia di fatto, non rientrano in alcun modo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Conte, Fase due: Riapertura responsabile per il 4 Maggio

Come riportato da diversi siti tra cui Ilsussidiario, infatti, l’unico punto in cui viene spiegato il termine congiunti da un punto di vista legale è l’articolo numero 307 (quarto comma) del codice penale dove è riportato che:

“I congiunti sono rappresentati da ascendenti, disendenti, coniuge, la parte di un unione civile tra persone dello stesso sesso, fratelli, sorelle, affini dello stesso grado, zii e nipoti.”

Per i tanti fidanzati sparsi per l’Italia, quindi, sarà necessario attende ancora a meno che i tanti dubbi sollevati nelle ultime ore non portino ad una nota speciale che consenta anche a loro di rivedersi, seppur con le dovute distanze.

coppia che comunica
Coppia che comunica a distanza – Fonte: iStock photo

È bene infatti ricordare che la possibilità di incontrare i propri parenti all’interno della stessa regione è subordinato al corretto mantenimento delle distanze, all’uso della mascherina. Sono inoltre vietati assembramenti di ogni tipo.

Aggiornamento: Come riportato dall’ansa è possibile che conviventi, fidanzati e affetti stabili siano inclusi tra i congiunti. Per averne la certezza bisognerà attendere il Dpcm definitivo. Intanto, però, le coppie possono ancora sperare.