Home Curiosità Lavastoviglie | come pulirla in modo perfetto con prodotti naturali

Lavastoviglie | come pulirla in modo perfetto con prodotti naturali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:55
CONDIVIDI

E’ importante pulire la lavastoviglie ed igienizzarla, in modo costante. Seguite i nostri consigli utilizzando solo prodotti naturali.

elelttrodomestici
Lavastoviglie Foto:Adobe Stock

La lavastoviglie è un elettrodomestico a cui nessuno riesce a rinunciare, permette di lavare bene le stoviglie e non solo garantisce una buona igienizzazione.

Viene utilizzato quotidianamente quindi è opportuno seguire una buona e frequente pulizia, la manutenzione è davvero importante. Infatti molte aziende del settore, consigliano sempre di utilizzare detersivi non troppo aggressivi e anticalcare così da garantire, non solo una buona pulizia della lavastoviglie, ma anche una maggiore durata dell’elettrodomestico.

Scopriamo come prenderci cura della lavastoviglie, così da mantenerla sempre pulita e profumata, utilizzando solo prodotti naturali.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Frigorifero | scopri come pulirlo facilmente e in poco tempo

Prodotti naturali per pulire la lavastoviglie

Prodotti naturali per pulire

La lavastoviglie è un elettrodomestico a cui nessuno vuole rinunciare, quindi vediamo come pulirla per garantire sempre una buona funzionalità nel tempo.

Scopriamo quali prodotti naturali utilizzare.

1 – Aceto: utile sia in caso di calcare, potete mettere su un panno di microfibra,  un pò di aceto e  appoggiatelo sulla parte interessata. Si consiglia di lasciarlo almeno per un paio di minuti, poi sciacquate e asciugate. Nel caso di una pulizia più profonda, fate fare un lavaggio senza stoviglie, aggiungete nella vaschetta del detersivo l’aceto di vino bianco. Si consiglia di fare un lavaggio a vuoto se non si utilizza spesso la lavastoviglie, perchè il calcare potrebbe otturare i fori. Inoltre l’aceto non solo igienizza ed elimina il calcare, può prevenire ed eliminare eventuali cattivi odori. In particolar modo la puzza di pesce, uova e cipolle.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Frigorifero | scopri come pulirlo facilmente e in poco tempo

2 – Bicarbonato di sodio: come l’aceto questo permette di eliminare i cattivi odori, che possono persistere nella lavastoviglie. Ma viene considerato un coadiuvante nella pulizia delle stoviglie, si può aggiungere al normale lavaggio. Basta distribuire il bicarbonato in polvere sulle stoviglie, prima di lavare e poi programmate il lavaggio come di consueto. La lavastoviglie periodicamente la potete lavare con il bicarbonato, stesso discorso vale per l’aceto. Eseguite un lavaggio a vuoto, basta mettere il bicarbonato nella vaschetta per il detersivo, ne bastano circa 50 grammi. Ha un azione sgrassante e non solo va ad eliminare eventuale comparsa di cattivi odori.

3 -Limone: oltre al bicarbonato e all’aceto, anche il limone svolge un ruolo importante in quanto elimina i cattivi odori. Basta versare un bicchiere di succo di limone filtrato nel cestello, poi fate un lavaggio a vuoto alla massima temperatura. Quando dovete procedere ad un lavaggio con stoviglie che hanno un odore forte e sgradevole, basta aggiungere qualche goccia di limone sulle stoviglie.

4- Acido citrico:  è davvero utile, perchè va ad eliminare il calcare dalle pareti, dagli scarichi, non solo anche dai cestelli, sgrassando in profondità. Basta eseguire un lavaggio a vuoto, poi aggiungete 2 cucchiai di acido citrico.

Pulizia accurata dell’elettrodomestico

La lavastoviglie deve essere lavata e pulita spesso per evitare che i residui organici, possono rimanere intrappolati nelle guarnizioni e nei piccoli angoli, che diventa difficile da rimuovere.

Esaminiamo in dettaglio come fare:

  • Eliminare cattivi odori: aceto e bicarbonato sono due alleati in questo caso, come già ribadito. Utilissimo soprattutto in caso di odori sgradevoli come cipolla, aglio, pesce e uova. In alcuni casi l’aceto non può bastare, perchè può accadere che alcuni residui di cibo si può sedimentare nelle guarnizioni, e non solo anche nel filtro. Per questo motivo si consiglia sempre di lavare bene i piatti prima di caricarli nella lavastoviglie. Certo che non è proprio semplice smontare guarnizioni e filtri, potete agire diversamente, ecco come. A volte se si utilizzano dei prodotti sgrassanti e decalcificanti specifici, consigliati stesso dalle aziende possono aiutarci.
  • Pulizia dei filtri: il gruppo filtrante si deve lavare ogni settimana, così si garantisce una corretta manutenzione dell’elettrodomestico. E’ importante per evitare ristagni di cattivi odori, così da permettere un lavaggio corretto. Il filtro va lavato sotto acqua corrente, lavandolo con un pò di detersivo per piatti, strofinate con una spazzola. Poi una volta a settimana è consigliabile aggiungere a un ciclo di lavaggio 2 cucchiai di bicarbonato e mezzo bicchiere di aceto.
  • Pulire le guarnizioni: una volta a settimana così da evita re che si accumulino residui di cibo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Tappeti | come pulirli ed eliminare le macchie, segui i consigli

  • Pulizia degli interni: Una volta al mese la lavastoviglie va lavata in modo accurato, su una spugna che si utilizza in cucina, aggiungete poche gocce di detersivo per stoviglie, strofinate delicatamente sia sul bordo dello sportello. di solito possono rimanere eventuali incrostazioni e tracce di cibo. Nel caso in cui fosse presente una guarnizione, basterà pulirla con uno spazzolino da denti che non utilizzate più, perchè ci sono degli angoli dove è difficile lavare bene.
pulire casa
pulire lavastoviglie Fonte:Istock Photo
  • Pulizia dei bracci rotanti: deve essere eseguita ogni 2 settimane, dovete pulire in modo accurato, così da evitare la formazioni di ostruzioni. Il più delle volte accadde che i residui di cibo possono otturare i buchini presenti sul braccio. Questo causa un’erogazione scorretta dell’acqua durante il lavaggio. Li dovete rimuovere e poi con una pinzetta stretta eliminate eventuali residui, sciacquateli sotto acqua corrente.