Uomini e Donne | Il nuovo format non convince: che sta succedendo?

Il nuovo format di Uomini e Donne è stato mandato in onda ieri per la prima volta, ma gli ascolti non sono stati eccezionali. Cosa non va per Maria De Filippi?

uomini e donne nuovo format
Gemma Galgani nel nuovo format di Uomini e Donne (Fonte: Instagram)

Il format del dating show più longevo della storia della televisione italiana è rimasto, almeno in linea teorica, assolutamente lo stesso.

Ci sono dei corteggiatori e c’è un corteggiato (in questo caso una corteggiata) e tutti i vari protagonisti interagiscono al fine di conoscersi meglio e possibilmente per cominciare una relazione sentimentale.

livello pratico invece le cose sono completamente differenti dal solito. L’idea degli autori del programma è stata quella di far conoscere le persone in maniera virtuale.

Ecco allora che Gemma è seduta a una scrivania in attesa di ricevere il messaggio che le scalderà il cuore.

Lo share è buono ma non vola come al solito. E se fosse tutta una questione di età?

Uomini e Donne: il nuovo format è troppo … nuovo!

nuovo format uomin e donne
(Fonte: screenshot)

Già da tempo è chiaro che il format originario di Uomini e Donne, cioè il Trono Classico, è in crisi.

Dal successo del Trono Classico si sono sviluppati, nel corso del tempo, vari altri segmenti dello show, tra cui l’amatissimo trono gay e ovviamente il seguitissimo Trono Over, con un piccolo spazio dedicato al Trono Young.

Come è stato possibile constatare, il Trono Over nel corso del tempo ha raccolto sempre più consensi, mantenendo sempre altissima l’attenzione del pubblico e fidelizzando gli spettatori, che non hanno mai smesso di seguire le avventure (ma soprattutto le disavventure) di Tina Cipollari e Gemma Galgani.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Il Trono Classico e la sua crisi

La nuova versione di Uomini e Donne deve fare necessariamente a meno di una serie di elementi che hanno caratterizzato profondamente il programma nei decenni passati: il pubblico in studio, le interazioni tra corteggiatori e tronisti, i vari balli che Maria organizza per le coppie e così via.

Nel nuovo format il tronista è seduto a una scrivania davanti a un laptop e scrive in chat con i vari corteggiatori, che si presentano con nickname che nascondono la loro vera identità ma che dicono molto del loro carattere. Non è difficile immaginare il temperamento di un uomo che si presenta in chat con il nome di “Pantera”!

Il problema è che, nonostante gli ottimi tentativi di rendere il programma avvincente e accattivante, qualcosa non funziona come dovrebbe.

dati di ascolto in effetti sono ottimi, ma non al livello delle edizioni pre Coronavirus. Il programma, pur con tutti i suoi limiti, ha superato La Vita in Diretta di Lorella Cuccarini e Alberto Matano con il 16,5% di share e circa 3 milioni di telespettatori, con uno share che è andato aumentando sul finale di trasmissione.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Come potrebbe cambare il palinsesto televisivo? L’idea di Clerici e Bonolis

Che cos’è che non convince gli spettatori? Probabilmente chi guarda Uomini e Donne ed è profondamente affezionato al format non è nella fascia d’età giusta per trovarsi a proprio agio con la seduzione attraverso la tecnologia.

E comunque c’è da dire che guardare Gemma davanti a un computer oggettivamente non è divertente quanto guardare le espressioni sue e dei suoi corteggiatori durante il programma normale. Bisogna considerare anche che, come tutte le donne della sua età, Gemma impiega un’eternità a digitare due parole, facendo andare il tutto molto a rilento.

Per risollevare un po’ il tono del programma e non privare i telespettatori dei gustosi litigi tra Gemma e la sua eterna rivale, gli autori del programma hanno organizzato un’incursione di Tina Cipollari bardata con una mascherina assolutamente indimenticabile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Uomini e Donne (@uominiedonne) in data:

In tutto questo c’è chi dice che Gemma dovrebbe ormai rassegnarsi all’idea che attraverso il dating show non conoscerà mai la persona con cui trascorrere il resto della vita: Sossio Aruta è tra questi.

Da leggere