Israele, in piazza la prima protesta ‘a distanziamento sociale’

Israele a  Tel Aviv migliaia di persone in piazza contro il premier Benjamin Netanyahu. Tutti hanno mantenuto il distanziamento sociale a 2 metri indossando mascherine

In piena emergenza Coronavirus in Israele migliaia di cittadini sono scesi in piazza a Tel Aviv per manifestare contro il premier Benjamin Netanyahu. Una protesta perfetta, perché tutti hanno mantenuto la distanza di sicurezza. Ma proprio questo era il motivo della manifestazione: contestare le misure troppo restrittive volute dal premier, con la scusa di arginare l’epidemia da Covid-19.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Anche le elezioni amministrative slitteranno – VIDEO

I manifestanti considerano queste misure come antidemocratiche e credono che Netanyahu voglia distogliere l’attenzione dal processo in cui è incriminato per corruzione e truffa. Così i cittadini si sono radunati, mantenendo 2 metri di distanza e con le mascherine sulla bocca. E lo stesso hanno fatto i relatori dal palco. Ma come dimostrano le immagini, il risultato gli organizzatori lo hanno ottenuto lo stesso. E ora non sarà facile formare una nuova maggioranza in parlamento prima che venga sciolto e che il Paese torni a nuove elezioni.

Israele
(Getty Images)

Da leggere