Ciambelle morbide di patate | un dolce da portare in tavola sempre

Non serve carnevale per mangiare delle delicatissime ciambelle morbide di patate. Un dolce semplice ma per questo molto accattivante.

 ciambelle patate ricetta
pixabay

Le ciambelle morbide di patate sono un dolce semplicissimo a base di farina, uova, latte e patate. Messi insieme, danno vita ad un impasto golosissimo, fritto poi in abbondante olio e cosparso di zucchero a velo. In alternativa comunque potete cucinarle in forno.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Tutorial cucina: ciambelle con gocce di cioccolato una delizia per il palato!

Tradizione vuole che siano uno dei dolci tipici di Carnevale. Ma perché vogliamo negarci il piacere di mangiarle tutto l’anno? Sono perfette per la prima colazione al mattino, per una merenda in compagnia, per concludere un pasto accompagnate da un vino liquoroso oppure semplicemente dal caffè

Ciambelle morbide di patate, ricetta senza burro

ciambelle patate
pixabay

Le ciambelle morbide di patate sono da mangiare così, direttamente quando arrivano in tavola. Perché, come le ciliege, una tira l’altra. Nel caso avanzino, potete conservarle al massimo per 24 ore  coperte e tenute  in un luogo fresco ed asciutto.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Crema pasticcera, la ricetta semplice e golosa

Ingredienti:
400 g di patate
350 g farina 00
2 uova
150 ml latte
25 g lievito di birra
1 limone non trattato
sale
olio di semi
zucchero a velo

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pasta frolla: la ricetta semplice e golosa

Preparazione:

Cominciate la ricetta sciogliendo il lievito con il latte, lasciato intiepidire. Quindi mescolate farina e zucchero sul piano di lavoro, poi create un incavo al centro e versatevi il latte con il lievito. Aggiungete anche la scorza di un limone non trattato grattugiata, un pizzico di sale e impastate a lungo.

Alla fine, quando avrete un impasto bello liscio e compatto, lasciatelo lievitare per 1 ora in un luogo asciutto. Intanto lessate le patate ancora con la buccia e poi passatele allo schiacciapatate. Poi riprendete il primo impasto lievitato e incorporate al suo interno anche uova e patate. Lavorate ancora perché sia tutto ben amalgamato.

Poi formate una serie di palline grandi come una polpetta, premete ciascuna al centro con il dito e allargate il buco per ottenere le ciambelle. Mettetele su carta forno, coprite con un telo e fate lievitare per 30 minuti.

Scaldate abbondante olio di semi (arachide o mais) in una padella e friggete le ciambelle, poche alla volta per non far raffreddare l’olio, fino a quando saranno dorate. Scolatele su carta da cucina e spolverizzatele con abbondante zucchero a velo prima di servirle.

Da leggere