Pangoccioli fatti in casa | ricetta di recupero

I pangoccioli fatti in casa hanno tanti vantaggi: sono sempre freschissimi, possiamo riciclare in maniera intelligente il cioccolato delle uova di Pasqua e poi sono sani.

pixabay

Le feste di Pasqua sono alle spalle e abbiamo la casa piena di cioccolata. Normale, ma può diventare un incubo se non sappiamo come usarlo per una ricetta di recupero. L’idea giusta è quella dei pangoccioli fatti in casa. Buoni come quelli confezionati, ma anche molto più sani, ideali per la colazione e la merenda.

Una ricetta semplicissima, ideale per presentare a tavola il cioccolato sotto un’altra forma. In questo caso inseriremo direttamente il cioccolato a scagliette nell’impasto e andrà a sostituire le classiche gocce di cioccolato. Poi però se volete renderli ancora più golosi, sciogliete il cioccolato a bagnomaria e mescolatelo al burro e alla farina, arricchendo poi l’impasto con le gocce.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Tortino al cioccolato in tazza: ricetta pronta in un minuto nel microonde

L’impasto di questi pangoccioli richiede una lunga lievitazione. Quindi meglio prepararli la sera prima, oppure dopo pranzo per la sera. Se però avete poco tempo, raddoppiate il peso del lievito e dimezzerete i tempi di lievitazione.

Pangoccioli fatti in casa, morbidi e invitanti

Il vantaggio di questi pangoccioli fatti in casa è che quando li avete cotti, potete lasciarli raffreddare e poi subito congelarli nel classici sacchetti da freezer. Così basterà tirarli fuori quando servono, buoni come appena fatti

Ingredienti:

250 g di farina manitoba
50 g di farina 00
2 uova
100 ml di latte t
40 g di burro
80 g di zucchero
10 g di lievito di birra fresco
100 g di cioccolato fondente o al latte

SULLO STESSO ARGOMENTO:  Torta monodose in tazza…pronta in pochi minuti

Preparazione:

Partite sciogliendo il lievito e lo zucchero nel latte (riscaldato e tiepido) e lasciate riposare per un paio di minuti, fino a quando non appare una schiumina in superficie. A parte, in una ciotola, mettete le due farine già setacciate e al centro della fontana versate il latte con il lievito. Poi inserite anche 1 uovo (l’altro serve a spennellare) e il burro già a temperatura ambiente.

Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio. Coprite l’impasto e lasciate lievitare almeno un paio d’ore. Quindi aggiungete il cioccolato delle uova tagliato a scagliette e riprendete ad impastare. Poi formate i vostri panini, di dimensioni giuste ma non esagerate, e lasciate lievitare ancora sette-otto ore, sempre a temperatura ambiente.

Quando il tempo della lievitazione è esaurito, riprendete i pangoccioli e spennellateli in superficie con l’altro uovo sbattuto. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 15-20 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare, coperti con un panno, poi addentateli.

SULLO STESSO ARGOMENTO:  Torta in tazza al limone ricetta semplice

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti