Gravidanza e Covid19 | Essere incinta ai tempi del Coronavirus

La gravidanza è per ogni donna un momento di gioia ma anche di attesa tra infinite speranze e tante preoccupazioni. Se poi capita di essere incinta ai tempi del Coronavirus queste potrebbero aumentare rischiando di non farci godere la maternità. 

gravidanza coronavirus
Foto di Free-Photos da Pixabay

La gravidanza tanto cercata, o magari capitata finalmente è arrivata. Ma in giro c’è un brutto virus o meglio una pandemia che si chiama Covid19. E allora come si devono comportare le donne incinte?

Innanzitutto è bene precisare che non esiste nessun caso di contagio di trasmissione del virus al feto, secondo i dati diffusi sul sito del Ministero della Salute. Quindi la donna incinta affetta dal nuovo Coronavirus non rischia di far nascere un figlio contagiato.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Un caso in pediatria a Battipaglia, chiuso il reparto

Questo è già un dato molto rassicurante che in un momento così delicato può far tirare un sospiro di sollievo alla gestante. Il fatto che il virus non venga trasmesso né alla placenta, né al feto, né al neonato, né al latte materno fa sgomberare il campo da una buona parte delle preoccupazioni ed esclude la possibilità di dover partorire necessariamente con un taglio cesareo. L’opzione viene eventualmente valutata dai medici in base al singolo caso.

Ma ciò non toglie che le donne incinte debbano prestare molta attenzione a non ammalarsi. Restano quindi sempre valide le normali prescrizioni di lavarsi spesso le mani e non stare a contatto con persone affette dall’infezione.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Nata Giulia, figlia di Mattia: paziente 1 di Codogno

Gravidanza e Coronavirus come allattare il neonato

gravidanza coronavirus
Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

Se infatti la puerpera presenta sintomi evidenti verrà momentaneamente separata dal neonato e il latte dovrà essere tirato e bisognerà eseguire il procedimento in modo da non contaminarlo. Lavandosi le mani e pulendo gli strumenti di spremitura ad ogni utilizzo. Eventualmente si può considerare anche l’ipotesi di latte materno donato.

Se i sintomi sono lievi invece si cercherà di tenere uniti la madre e il piccolo per favorire l’allattamento al seno. Ovviamente bisognerà tenere le dovute accortezze durante le operazioni di nutrimento del bambino. Come già ribadito più volte la madre dovrà lavarsi le mani e indossare una mascherina chirurgica mentre allatta al seno.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus e allattamento | Come ridurre i rischi di trasmissione al bimbo

gravidanza coronavirus
Foto di Наркологическая Клиника da Pixabay

Fondamentale sarà per la donna incinta non scoraggiarsi dal punto di vista psicologico. Infatti una buona dose di ottimismo e di buonumore permetterà di avere le difese immunitarie più elevate.

di Cristina Biondi

 

 

 

Da leggere