Pasta furba | impasto per dolce e per salato

La cucina è anche velocità e idee: questa pasta furba, un impasto per il dolce e il salato, risolve tantissime situazioni.

impasto Pasta furba pixabay

Dovete preparare una torta e non avete tempo per la base? Sono arrivati amici all’improvviso e volete preparare dei salatini ma non avete nulla sotto mano? Nessun problema, c’è la pasta furba, un impasto per dolce e per salato che risolve molti problemi. Pronta in pochissimo tempo, molto versatile, sarà la soluzione giusta anche perché non prevede lievitazione.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Crepes in bottiglia | veloci e semplici

Con questa base potrete sfornare morbidissime e deliziose crostate, ma anche portare in tavola pizzettine o salatini. Sta solo a voi scegliere quale versione realizzare, se quella dolce o que4lla salata, e poi basterà un po’ di fantasia.
Non occorre essere esperti pasticceri, si prepara in pochissimo tempo e con soli quattro ingredienti. Quindi fa risparmiare minuti ma anche soldi. Non ci credete? Provatela con noi e rimarrete stupite del risultati finale.

Ingredienti:
210 g farina 0
80 ml vino bianco secco
80 ml olio di semi
sale o zucchero

Preparazione: pasta furba per dolci e salati

pixabay

Cominciate infarinando il piano di lavoro e poi in una ciotola versate la farina già setacciata con un colino. A parte in un’altra ciotola mescolate l’olio di semi (arachide o mais) e poi poco alla volta unite la farina a pioggia

SULLO STESSO ARGOMENTO: Impasto per pizza | 10 e più ricette con acqua e farina

Mescolate con un cucchiaio di legno o una spatola e continuate così fino a quando tutta la farina non sarà stata assorbita dai liquidi. Appena la vostra base diventa compatta e consistente, trasferitela sulla spianatoia e continuare ad impastare con le mani.
A questo punto tocca a voi decidere quale versione utilizzare. Se puntate su una base salata, aggiungete 10 grammi di sale fino e continuate ad impastare. Se invece volete la versione dolce, basteranno 10 grammi di zucchero semolato. Andate avanti ad impastare con forza per qualche minuto e fermatevi quando l’impasto sarà morbido o liscio. Se si stacca bene dalle mani senza rimanere appiccicato alle dita, è pronto.

pixabay

Non servono tempi di lievitazione, quindi una volta che la vostra pasta furba e compatta, scegliete come utilizzarla. Può diventare la base per una crostata e allora sarà sufficiente stenderla con il mattarello, bucarla con i rebbi di una forchetta e poi riempirla ca piacere (marmellata, crema pasticcera, ricatta e gocce di cioccolato…). Per la versione salata, stendetela con il mattarello e poi ricavate la base per le pizzette, oppure avvolgetela attorno ad un wusrtel, ad un pezzo di salsiccia, a due olive e infornate.

SULLO STESSO ARGOMENTO: No Knead Bread, il pane senza impasto in versione integrale

Da leggere