Picnic di Pasquetta a casa con questi 10 semplici passaggi

Siamo a casa e organizzare un pic-nic per Pasquetta è possibile. Basta seguire i nostri 7 pratici suggerimenti. La location è quella casalinga ma non mancheranno tutti i manicaretti per questa speciale ricorrenza. Il pic-nic di Pasquetta a casa con questi 7 semplici passaggi.

Il picnic di Pasquetta a casa
Il picnic di Pasquetta a casa con questi 10 semplici passaggi (AdobeStock photo)

Siamo soliti festeggiare la Pasquetta all’aria aperta, anche se quest’anno non ci sarà possibile, preferiamo non perderci d’animo e vogliamo ricreare l’atmosfera di un parco, di un qualsiasi altro posto all’aria aperta, nella nostra dimora. Organizziamo insieme un bel pic-nic per Pasquetta!

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pasqua prove generali | Colomba veloce gianduia e altre ricette

Pasquetta | La ricorrenza

Pasquetta
Pasquetta (fonte: pixabay)

La pasquetta è sempre stata una giornata dedicata alle gite fuori porta da trascorrere con gli amici, in parchi o boschi, o comunque all’aria aperta. Nel giorno di Pasquetta viene ricordato l’angelo che apparve a tutte le donne che arrivarono al sepolcro di Cristo, ormai vuoto. Proprio quest’angelo annunciò la risurrezione e suggerì a queste di avvertire gli apostoli.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Casatiello napoletano da servire a Pasqua | ricetta della tradizione

Il primo a raccontare una delle prime apparizioni di Gesù risorto fu Luca, nel Vangelo (24-30 31.). Nel racconto di Luca, il Gesù risorto si mostrò ai discepoli in viaggio ad Emmaus, poco fuori dalla città di Gerusalemme. Da questa vicenda parte l’usanza del picnic di Pasquetta, spostarsi in un luogo che sia distante dalla città.

Come è nato il picnic

Non appena arriva la bella stagione, abbiamo voglia di organizzare delle gite fuori porta, delle escursioni e quindi siamo soliti portare il cibo con noi. L’usanza di mangiare all’aperto non conosce tempo e risale addirittura al Seicento, come una pausa che veniva fatta durante dei lunghi viaggi a cavallo o battute di caccia ma è subito a divenuta di moda, soprattutto fra le persone più nobili.

Gli aristocratici organizzavano i pasti, i pranzi per di più, in mezzo a dei campi oppure lungo i fiumi ed era anche un modo per sfuggire ai consueti banchetti ufficiali. Questa tradizione si è fortunatamente tramandata nel corso dei secoli e tra l’altro ha acquisito forme sempre nuove, di base ad oggi troviamo appunto la semplicità, ed inoltre possiamo scovare la pratica del pic-nic in numerosi quadri nel mondo dell’arte.

7 semplici passaggi per organizzare il pic-nic a casa

Pasquetta
10 semplici passaggi per organizzare il pic-nic a casa (Unsplash photo)

Con semplici mosse è possibile organizzare un picnic di Pasquetta anche nella propria casa.

  • Per prima cosa è bene scegliere un luogo della casa adatto a trascorrere il pranzo di Pasquetta, questo è un dettaglio fondamentale! Lo spazio della nostra casa scelto, l’angolo o il punto nel quale ci ritroviamo ai pasti, per vivere la convivialità, giocheranno un ruolo molto importante per l’atmosfera che andremo a creare. Il luogo scelto dovrà essere molto luminoso, se non possediamo un balcone, un terrazzo o ancor di più un giardino, è bene trovare la giusta sistemazione a ridosso di finestre, da dove arrivi molta luce.

SULLO STESSO ARGOMENTO: APRILE | Tutte le RICETTE facili, tanti MENU e molti consigli nutrizionali

  • Ciò che è molto importante per avviare un picnic è tutto ciò che concerne l’equipaggiamento, ovvero quello che dovrà risultare necessariamente funzionale e comodo da sistemare. Dobbiamo soprattutto cercare di creare un’immagine simile a quella che avremmo creato in in un bosco o in un parco. Per prima cosa cerchiamo una tovaglia che addica alla giornata, possiamo optare per una tovaglia floreale con dei colori vivaci che si intoni bene ad una bella giornata di sole creare delle carote segnaposto. 

 

  • Ulteriore suggerimento che ci sentiamo di darvi è stabilire per ogni componente della famiglia dei compiti da portare a termine per quanto riguarda il menù. Ci si potrebbe organizzare preparando ognuno una ricetta preferita oppure stabilita con una lista compilata la sera prima. Ogni membro della famiglia farà il suo e si cimenterà in una preparazione speciale per dare il suo prezioso contributo in questa ricorrenza di tradizione e di famiglia.

 

  • Continuiamo quindi con tutto ciò che riguarda la preparazione della tavola, iniziamo col dire che sarà bene riproporre alla lettera ciò che significa pic-nic. La tovaglia scelta andrà sicuramente adagiata sul pavimento. Per piatti, ciotole, posate, bicchieri possiamo tranquillamente utilizzare quelli di carta come avremmo fatto se fossimo andati fuori. Possiamo inoltre impreziosire la tavola con dei sacchetti pasquali a forma di coniglio.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pranzo di Pasqua 2020 | il menu completo low cost -VIDEO-

  • Meglio optare per piatti semplici, freschi e quindi non troppo pesanti e ovviamente secondo il gusto di tutti. Diamo via libera alle paste fredde, alle insalate di riso condite con tante verdure di stagione ed infine alla Torta Pasqualina, un classico delle ricorrenze pasquali. Soprattutto, ci si può sbizzarrire con le torte salate come la torta al formaggio e come aperitivo qualche frittatina con erbette varie.

 

  • La frutta di stagione non può assolutamente mancare! Potete preparare delle fragole già lavate e sistemarle in dei contenitori di plastica proprio come se doveste portarli fuori casa, oppure anche della verdura cruda da sgranocchiare come pomodori cetrioli, finocchi già lavati e porzionati.

 

  • Per attenervi completamente a l’atmosfera, potete utilizzare delle borse frigo colorate e ghiaccio secco e riproporre così la classica ambientazione da picnic sul prato. Organizzare qualche gioco per i più piccoli sarà sicuramente una buona idea come ad esempio una caccia alle uova da fare in casa. Si può utilizzare anche un gioco da tavola.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pranzo di Pasqua 2020 | il menu a basso indice glicemico -VIDEO-

  • Oltre alla tovaglia possiamo riempire lo spazio, per renderlo più confortevole, con dei cuscini e delle coperte, nel caso qualcuno voglia fare una siesta post pranzo e concedersi il classico riposino! Possiamo anche ricreare in casa una tenda fai-da-te. Non potrà poi mancare un secchio, o meglio, un sacchetto della spazzatura per tutta la roba da buttare a fine pasto.
menù
Menù (Istock photo)

Protagonista del picnic è senz’altro il cibo, poco importa se ciò che concerne i dettagli è alla moda, abbiamo citato le ricette più rappresentative di questo momento di convivialità e un picnic può senz’altro divenire, anche in casa, in questo periodo così critico, un’occasione speciale per sperimentare un modo nuovo di stare a casa e condividere lo spazio casalingo con la propria famiglia in spensieratezza e serenità.