Home Attualità Coronabond | La stampa tedesca offende l’Italia, Di Maio: “Vergognoso”

Coronabond | La stampa tedesca offende l’Italia, Di Maio: “Vergognoso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:40
CONDIVIDI

I Coronabond dividono l’Europa e Di Maio difende l’Italia dalle accuse del Die Welt, secondo cui la mafia italiana non aspetta altro che mettere le mani sui fondi UE.

In questo momento estremamente difficile per il mondo intero, la gestione economica dell’emergenza Coronavirus sta aprendo una vera e propria faida all’interno dell’Unione Europea.

Mentre il Governo Italiano chiede l’utilizzo degli Eurobond per sostenere l’Italia nella sua profonda crisi economica, la stampa tedesca dà voce ai sospetti che in queste settimane stanno serpeggiando in Europa contro la gestione fondi che il nostro Paese sarà in grado di mettere in atto.

Luigi Di Maio, responsabile delle relazioni con l’estero del nostro Paese in questo momento, ha richiesto che dal governo tedesco arrivi una forte presa di posizione nei confronti dell’editoriale pubblicato su Die Welt e che la Cancelliera si dissoci con decisione dall’articolo del quotidiano.

Dopo la polemica Coronabond Luigi Di Maio chiede le scuse ufficiali di Berlino

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio (Foto: Instagram)

Secondo il quotidiano conservatore tedesco Die Welt la criminalità organizzata italiana avrà vita molto semplice nel mettere le mani sui fondi europei che l’Unione invierà in Italia.

Nel titolo dell’editoriale che ha fatto scoppiare un vero e proprio caso, il quotidiano invitava Angela Merkel non accogliere le richieste dell’Italia, limitando lo spostamento di denaro europeo soltanto a favore del settore sanitario italiano.

L’Italia ha invece richiesto che i fondi europei possano essere utilizzati per sostenere anche il sistema sociale e fiscale italiano, messo a durissima prova dalla Pandemia.

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO: Situazione Coronavirus in Italia 

Secondo Christoph B. Schiltz, autore dell’articolo, concedere all’Italia di utilizzare il denaro europeo al di fuori del sistema sanitario fornirà alle organizzazioni criminali a stampo mafioso un enorme numero di opportunità per impossessarsi illecitamente dei fondi erogati a favore del nostro paese.

Il punto più duro dell’articolo, quello che probabilmente ha provocato la rabbia del ministro degli esteri italiano, è il seguente: “E naturalmente gli italiani devono essere controllati da Bruxelles e usare i fondi in modo conforme alle regole.”

In un intervento a Uno Mattina Luigi Di Maio ha espresso tutto il proprio sdegno per le affermazioni del Die Welt: “Un’affermazione vergognosa e inaccettabile, da cui spero che il governo tedesco prenda le distanze. L’Italia oggi piange le vittime del Coronavirus ma ha pianto e piange le vittime della Mafia. […] Non accetto che in questo momento si facciano considerazioni del genere”.

Fortunatamente non tutta la stampa tedesca sta facendo pressione sull’opinione pubblica puntando il dito contro l’Italia e le infiltrazioni mafiose all’interno del nostro sistema statale. Il direttore del settimanale Der Spiegel, Steffen Klusmann, ha affermato che il rifiuto da parte della Germania, di offrire all’Italia una misura “di sicurezza” preziosa come gli Eurobond è “non solidale, gretto e vigliacco”.

Il direttore ha anche sottolineato come l’austerity economica vigente nel nostro paese così come in Spagna (che attualmente sta combattendo contro il dilagare del contagio) è una misura economica derivata delle imposizioni economiche arrivate direttamente da Bruxelles.

Angela Merkel
Il Cancelliere Tedesco Angela Merkel (Fonte: Instagram)

Austerità economica significa tagli anche ai comparti più preziosi del sistema statale, come il comparto sanitario. Se i tagli sono stati indirettamente causati da Bruxelles, è opportuno, secondo Der Spiegel, che sia Bruxelles a tendere una mano ai Paesi Mediterranei che stanno soffrendo per l’enorme crisi provocata dal virus.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.