Home Gossip Barbara D’Urso | Dopo l’affondo di Costanzo, la difesa di Feltri

Barbara D’Urso | Dopo l’affondo di Costanzo, la difesa di Feltri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:30
CONDIVIDI

Barbara D’Urso sta affrontando un periodo molto complicato: in sua difesa, dopo l’episodio della preghiera in diretta, arriva il direttore di Libero.

Barbara D'Urso preghiera
Barbara D’Urso (Foto: Instagram)

L’idea di recitare la preghiera per i defunti in diretta televisiva insieme a Matteo Salvini non è stata una grande idea, ma Barbara D’Urso non poteva sapere che da quel momento si sarebbe innescata una devastante reazione a catena.

La petizione lanciata contro di lei ha raggiunto un numero impressionante di firme e sembra che buona parte della popolazione italiana voglia effettivamente cavalcare l’onda del dissenso per chiudere le sue trasmissioni.

Anche tra i personaggi televisivi c’era chi aveva apertamente criticato la professione di fede che Barbara aveva fatto in televisione: tra questi Maurizio Costanzo e Pupo.

Nelle ultime ore però è arrivata, inaspettata la dichiarazione di Vittorio Feltri, il quale ha sottolineato come si stia passando il segno nell’andare contro Barbara D’Urso e la sua preghiera in diretta.

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO: Tutto su Barbara D’Urso

Barbara D’Urso tra Costanzo e Vittorio Feltri

Barbara D'Urso
Barbara D’Urso (Fonte: Instagram)

In principio fu Pupo: il cantante e opinionista del Grande Fratello VIP aveva ironizzato sulla preghiera in diretta di Barbara D’Urso dicendo a Alfonso Signorini: “L’alternativa sarebbe stata recitare una preghiera insieme, ma non mi sembra il caso”. 

Chiaramente, Pupo aveva lanciato una frecciatina a Lady Cologno, con la quale il cantante aveva avuto recentemente anche un battibecco in merito a una presunta relazione sentimentale che la D’Urso avrebbe avuto con Antonio Zequila ma che la conduttrice nega ostinatamente.

Molto più diretto di Pupo, Maurizio Costanzo ha scritto, dalle pagine di Panorama che il momento televisivo in cui Barbara D’Urso e un esponente politico italiano recitavano pubblicamente una preghiera gli aveva lasciato addosso un certo disagio. 

Costanzo ha anche affermato però che, da credente, anche lui in passato ha sentito il desiderio di pregare durante una diretta. “Ho detto una preghiera mentale, farla in pubblico è un’altra cosa”. 

Di segno completamente differente l’intervento di Vittorio Feltri, direttore di Libero Quotidiano, il quale non ha mai nascosto di non avere molta simpatia per Barbara D’Urso.

Nonostante questo il direttore ha deciso di intervenire a favore della conduttrice perché, secondo lui, gli attacchi ricevuti da Barbara in questo preciso momento storico sono esagerati.

“Manco si fosse macchiata di un delitto, si è limitata con il suo ospite a fare un gesto abituale per ogni cattolico che partecipi a un funerale” ha scritto Vittorio Feltri, che ha anche sottolineato che la preghiera in questione sia stata molto breve.

La preghiera di Barbara D’Urso e Matteo Salvini è in effetti durata pochissimi secondi ma pare che una gran quantità di Italiani si siano sentiti offesi da quella brevissima parentesi di televisione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Daniele Latella (@daniele_latella) in data:

Purtroppo i guai per la D’Urso in questo momento non si limitano alle critiche per aver pregato in televisione con un esponente politico: la conduttrice è anche stata coinvolta in un processo per un servizio di Pomeriggio 5 in cui rivelò l’orientamento sessuale di un giovane.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.