Home Attualità Covid-19 | rischio contagio per chi assume anti-ipertensivi

Covid-19 | rischio contagio per chi assume anti-ipertensivi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:42
CONDIVIDI

Negli ultimi giorni si è destato un allarme riguardo i farmaci anti ipertensivi e il Covid-19. Secondo alcune informazioni diffuse dai media, chi assume farmaci per la pressione avrebbe più possibilità di essere contagiato.

Covid-19 e farmaci per la pressione
Fonte foto: AdobeStock

Le informazioni che ogni giorno i media diffondono sul Covid-19, il tipo di contagio, le possibili cure e soprattutto i rischi che ogni giorno si corrono sono moltissime, e recentemente sembra sia stato messo in luce come le persone che assumono farmaci anti ipertensivi possano essere più esposti al contagio da Coronavirus.

Una notizia che ha naturalmente gettato nel panico tutti i pazienti ipertesi, che in Italia sono moltissimi. Il sito del virologo Roberto Burioni, soprattutto in questo periodo particolare e riguardo il Covid-19 è diventato un punto di riferimento per molti, un punto di vista scientifico dove vengono riportati dati certi. Ecco la posizione scientifica riguardo i farmaci anti ipertensivi ed il contagio da Coronavirus.

->>>POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Coronavirus | Roberto Burioni | vecchio farmaco utile alla prevenzione

Covid-19 e farmaci anti ipertensivi | la verità scientifica sul rischio contagio

Covid-19 e farmaci anti ipertensivi la verità scientifica
Fonte foto: AdobeStock

Il Covid-19 può colpire più facilmente le persone che assumono farmaci anti ipertensivi? La verità scientifica ci dice di no, come ben messo in evidenza su Medical Facts il sito di informazione scientifica del Dottor Roberto Burioni. Come descritto sul sito del virologo, negli ultimi tempi sono stati messi sotto accusa i farmaci ACE-inibitori e sartani che, secondo alcune informazioni, favorirebbero il contagio da Coronavirus. 

Chi assume questi farmaci non deve affatto preoccuparsi e non dovrà rivolgersi al proprio medico cardiologo per cambiare terapia. Questa tipologia di farmaci infatti, risulta essere molto efficace nel tenere sotto controllo i valori della pressione del sangue e nella prevenzione di problematiche come scompensi cardiaci e ischemie.

Secondo quanto esposto su Medical Facts l’informazione allarmante sarebbe stata formulata perché il virus Covid-19, come tutti i virus, per entrare nel corpo umano, ha bisogno di una cellula ospite e per entrare utilizzerebbe una ‘porta’ chiamata ACE2, una proteina presente sulla superficie di varie tipologie di cellule come per esempio quelle dei polmoni. Le preoccupazioni riguardo l’assunzione degli ACE inibitori e dei sartani sarebbe nata ipotizzando che questa tipologia di farmaci potesse aumentare il numero degli ACE2 sulle membrane cellulari e aumentare dunque il rischio di contagio da Covid 19. 

La verità scientifica 

Secondo quanto riportato su Medical Facts, secondo una recente revisione da parte dell’American Heart Association appena pubblicata, la conclusione sembrerebbe chiara:

“Le attuali evidenze disponibili non ci permettono di dire che il trattamento con gli ACE- inibitori e sartani facilita l’ingresso del Coronavirus a causa dell’aumento delle porte ACE2” 

Questa sarebbe una evidenza scientifica in quanto l’incremento della proteina ACE2 da parte degli ACE inibitori e dei sartani non sarebbe stata mai confermata nell’uomo. E alla luce di queste evidenze scientifiche sul sito di Burioni, viene lanciato un monito:

“Interrompere una terapia antipertensiva senza consultare il proprio medico è assolutamente controindicato e soprattutto non giustificato per prevenire l’infezione da coronavirus”. 

Coronavirus | le regole per gli spostamenti valide per tutta l'Italia
Fonte foto: Pixabay

Affidarsi sempre alla risposta scientifica è l’unico modo per riuscire a vivere questo periodo così particolare senza diventare vittime di cattiva informazione. Restare a casa è per ora l’unico modo certo per limitare la diffusione del virus, nell’attesa che i casi positivi si annullino e che la ricerca compia i passi giusti per la formulazione di un medicinale e del vaccino, che secondo gli scienziati non arriveranno nell’immediato.

(Fonte: Medical Facts di Roberto Burioni)

->>>POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 

-Coronavirus | Diretta Giuseppe Conte: nuovi aggiornamenti sull’emergenza

-Coronavirus | Borrelli avverte “Niente feste di Pasqua e Pasquetta”