Il Coronavirus raccontano da Ezio Bosso | Toccanti parole su Facebook

Ezio Bosso attraverso il suo profilo Facebook dedica una riflessione commovente e profonda alla difficile fase che tutti noi stiamo attraversando a causa del Coronavirus.

Ezio Bosso coronavirus
Foto da Facebook @Ezio Bosso

Direttore d’orchestra, compositore e pianista ma, soprattutto, una persona che ha saputo trasformare le difficoltà in veri e propri trampolini di lancio.

E’ Ezio Bosso, un’icona dell’eccellenza Italiana e ancor di più esempio vivente di come nessun ostacolo può fermare la passione e la voglia di fare.

L’amore per la musica iniziato a quattro anni non è stato fermato da un intervento per l’asportazione di una neoplasia, né da una sindrome autoimmune e nemmeno dalla degenerazione di una malattia neurodegenerativa all’inizio erroneamente indicata dai media come SLA che dal 2019 gli ha compromesso l’uso delle mani tanto da costringerlo a rinunciare al pianoforte.

Ezio Bosso è sempre andato avanti e ha investito buona parte del suo tempo nel motivare il prossimo a fare lo stesso. Ospite in diversi programmi ha sempre parlato della forza inarrestabile che una passione e un approccio positivo alla vita possono regalare.

Ecco allora che, in questo momento di grande difficoltà del Paese, non poteva certo esimersi il grande maestro dal regalare il suo contributo a tutti gli italiani.

Lo fa attraverso una riflessione profonda, poetica e commovente che oggi vogliamo, a nostra volta, condividere con tutte voi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> L’infermiera Michela Venturi risponde a Conte: “Mi ha fatto piangere”

Il Coronavirus secondo Ezio Bosso

Ezio Bosso Facebook
Foto da Facebook @Ezio Bosso

Il Coronavirus ci ha posto in un contesto di grande stress e di grande incertezza.

Chiusi in casa e senza una scadenza sicura per questo isolamento rischiamo di non riuscire a vedere la lue in fondo al tunnel, di demotivarci e di lasciarci andare allo sconforto.

Nel suo post su Facebook, Ezio Bosso ci mostra un modo diverso di approcciare la situazione, un assetto più ottimistico che ci consente di vivere questo momento di sospensione non come qualcosa di buio bensì come l’anticamera di un nuovo sprint, di un nuovo inizio, di un momento in cui costruiremo qualcosa di nuovo e meraviglioso.

Adottare un giusto punto di vista è tutto in situazioni difficili come quella che stiamo vivendo, Ezio Bosso lo sa bene e spende parole cariche di sensibilità per farlo capire anche a tutti noi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Coronavirus | Commovente post dell’infermiera con lividi per la mascherina

“Io li conosco I domani che non arrivano mai
Conosco la stanza stretta
E la luce che manca da cercare dentro

Io li conosco i giorni che passano uguali
Fatti di sonno e dolore e sonno
per dimenticare il dolore

Conosco la paura di quei domani lontani
Che sembra il binocolo non basti

Ma questi giorni sono quelli per ricordare
Le cose belle fatte
Le fortune vissute
I sorrisi scambiati che valgono baci e abbracci

Questi sono i giorni per ricordare
Per correggere e giocare
Si, giocare a immaginare domani

Perché il domani quello col sole vero arriva
E dovremo immaginarlo migliore
Per costruirlo

Perché domani non dovremo ricostruire
Ma costruire e costruendo sognare

Perché rinascere vuole dire costruire
Insieme uno per uno

Adesso però state a casa pensando a domani

E costruire è bellissimo
Il gioco più bello
Cominciamo…”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Coronavirus | “Ho aiutato una mamma a dire addio ai figli”

Coronavirus | le regole per gli spostamenti valide per tutta l'Italia
Fonte foto: Pixabay 

Attendiamo allora insieme il momento di costruire, di fare qualcosa di bello e facciamolo, come ci consiglia il maestro, vivendo questa parentesi come giorni per ricordare, per tenere con noi il bello che ci darà la forza per ripartire poi con tanta carica ed energia quando il momento arriverà.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti