Home Attualità Coronavirus | Confermate fino al 13 Aprile le misure di sicurezza

Coronavirus | Confermate fino al 13 Aprile le misure di sicurezza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:05
CONDIVIDI

Il ministro della Salute Roberto Speranza, in un’informativa al Senato relativa all’emergenza da Coronavirus, ha dichiarato che le misure di sicurezza sono confermate fino al 13 Aprile

 

Nonostante i progressi che l’Italia sta raggiungendo in merito alla lotta al Coronavirus, non possiamo dirci vincitori rispetto al temibile virus che rappresenta ancora una minaccia concreta. Proprio per questo motivo, come è possibile leggere su “Adnkronos”, il ministro della Salute Roberto Speranza, in un’informativa al Senato, ha dichiarato che le limitazioni delle varie attività commerciali, sociali, subiranno una proroga fino al 14 Aprile. È importante sottolineare che è opinione del ministro che non possiamo abbassare la guardia, ritenendoci erroneamente salvi, dal momento che il virus esiste e continua ad essere un nemico concreto. Non bisogna dunque adagiarsi su quelli che sono i primi segnali positivi di questa guerra al Covid-19, ma dobbiamo continuare ad attenerci alle misure di sicurezza e alle buone pratiche impartite dalle autorità competenti in merito al contenimento del contagio. L’unico ingrediente che sembra essere un valido avversario del Coronavirus, è quello della responsabilità, abito che ciascuno di noi deve indossare per ottenere risultati positivi.

Leggi anche:

Coronavirus | Valeria Marini spiazza: “Al GF Vip mi sono salvata dal contagio”

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Coronavirus | quanto resiste sulle superfici | lo studio USA
Fonte foto: Pixabay

Sebbene la proroga della quarantena rischia di gettare nello sconforto gli italiani, è necessario ricordare che ci sono stati provvedimenti che hanno alleggerito il peso dell’isolamento delle famiglie con bambini. Infatti, il Viminale ha detto “Sì” alle passeggiate con i bambini.

 

Gina D’Antonio