Coronavirus | Albania: “non siamo ricchi, ma neanche privi di memoria”

0
23

Coronavirus, l’Albania corre in aiuto dell’Italia inviando una delegazione di medici: “non siamo ricchi, ma neanche privi di memoria”.

coronavirus-albania-
Edi Rama, Premier dell’Albania – Screenshot da video

L’Albania corre in aiuto dell’Italia inviando una delegazione di medici che affiancherà il corpo sanitario italiano nella lotta contro il coronavirus che continua a mietere vittime. Il Premier albanese Edi Rama ha così spiegato il motivo che ha spinto l’Albania ad aiutare l’Italia in un momento di estrema difficoltà.

Coronavirus, le parole del Premier Edil Rama sugli aiuti inviati all’Italia: “non siamo ricchi, ma neanche privi di memoria. Oggi siamo tutti italiani”

coronavirus-albania
Edi Rama, Premier dell’Albania – Screenshot da video

Gesto di solidarietà e di amicizia dell’Albania verso l’Italia a cui ha inviato degli aiuti sanitari per poter fronteggiare l’emergenza coronavirus che continua a far paura sperando che il picco sia stato superato. Il Primo Ministro albanese, Edil Rama, in un video che è stato pubblicato su Facebook anche dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha spiegato le motivazioni di tale gesto.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

“Lo so che a qualcuno, qui in Albania, sembrerà strano che trenta nostri medici e infermieri della nostra piccola armata in tenuta bianca partono oggi per l’Italia. So che trenta medici ed infermieri non risolveranno la battaglia tra il nemico invisibile e le forze in tenuta bianca che stanno lottano dall’altra parte del mare. Ma l’Italia è casa nostra da quando i nostri fratelli e sorelle italiane ci hanno salvato nel passato, ospitandoci e adottandoci quando qui si bruciava di dolori immensi”, ha detto Edi Rama.

Consapevole di quanto sia difficile la situazione in Italia, il Governo Albanese ha deciso di non voltare le spalle ad un Paese che ha sempre aiutato gli albanesi.

E’ vero che tutti sono rinchiusi nelle loro frontiere, e paesi ricchissimi hanno voltato le spalle agli altri. Ma forse è perche noi non siamo ricchi e neanche privi di memoria, non possiamo permetterci di non dimostrare all’Italia che l’Albania e gli albanesi non abbandonano mai un amico in difficoltà”, ha detto Rama

Questa è una guerra che nessuno può vincere da solo. Oggi siamo tutti italiani, e l’Italia deve vincere e vincerà questa guerra anche per noi, per l’Europa e il mondo intero”, ha concluso Edi Rama.

Ringraziamenti per l’Albania da parte di Luigi Di Maio che, su Instagram, ha scritto: “L’egoismo non ci appartiene. Dall’Albania 🇦🇱 una lezione di solidarietà. Grazie a Edi Rama. Sono questi i valori fondanti che l’Europa dovrebbe trasmettere a chi è in difficoltà”. “Grazie”, ha scritto su Facebook Conte che ha annunciato nuove misure economiche.