Coronavirus | Russia annuncia il farmaco: via alle sperimentazioni

0
32

Coronavirus | L’agenzia federale di biologia medica della federazione russa ha annunciato di aver trovato un farmaco per bloccare il virus. 

Coronavirus ecco chi sono i 41 medici che hanno perso la vita la lista completa
Fonte foto: AdobeStock

Buone notizie sul fronte coronavirus! Nonostante i dati dei malati non sembrino far sperare in un futuro migliore, ma gli effetti della quarantena devono ancora manifestarsi, i paesi di tutto il mondo si stanno mobilitando al fine di trovare una cura per fermare il Covid-19.

L’agenzia federale di biologia medica della federazione russa ha annunciato di aver trovato un farmaco in grado di bloccare il virus all’interno dell’organismo umano. Il nuovo farmaco si baserebbe sui principi attivi della Meflochina, che solitamente viene utilizzata per contrastare la malaria.

La Russia ha trovato una cura contro il coronavirus, studiando i dati provenienti dalla Cina e della Francia presso il centro scientifico Farmzashita. Al momento, è bene specificare, che il farmaco non è ancora disponibile ma attualmente è sottoposto a tutti i test del caso.

Leggi anche:

Coronavirus | Alberto Angela: “voi che non uscite salvate delle vite”

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Coronavirus cura | Come agisce il nuovo farmaco russo

contagio coronavirus
Foto da Pixabay

Come agisce il farmaco russo contro il coronavirus? La direttrice dell’Agenzia Veronika Skavorsova ha riferito che il medicinale elaborato bloccherebbe, come riferito dal portale di informazione scientifica Sputnik, un alto grado di selettività dell’effetto citopatico del virus. Impedendo, in questo modo, la sua riproduzione all’interno dell’organismo umano.

La presenza della Meflochina all’interno del farmaco, impedirebbe al corpo di subire ulteriori reazioni infiammatorie da parte del virus. Inoltre, gli antibiotici macrolidi permettono di aumentare la concentrazione antivirale presente nel sangue e nei polmoni, neutralizzando anche il grado di infezione batterica.

Il farmaco, qualora dovesse superare tutti i test del caso, sarà disponibile per tutte le persone positive al coronavirus, indipendentemente dallo stadio della malattia in cui si trovano.

Leggi anche:

Covid 19 | 18enne, ultimo messaggio alla mamma prima dell’intubazione

Il Ministero della salute di Mosca ha aggiunto che alcuni scienziati, presso l’Istituto Smorodintsev di San Pietroburgo, sono riusciti a completare la sequenzazione del genoma del Covid – 19. Tant’è che Giovanna D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, fa sapere che sono stati avviati i primi test sugli animali per la sperimentazione di un vaccino.

I medici e gli scienziati di tutto il mondo si stanno attivando per trovare una cura a questo terribile male, che non guarda in faccia nessuno. Dai nobili, come la scomparsa della principessa Maria Teresa di Borbone, a persone comuni.

Leggi anche:

Coronavirus | Coreografia ad Amici 19 viola le norme: è polemica

coronavirus
pixabay

Nell’attesa che una cura venga finalmente trovata, non possiamo che cooperare restando a casa. Soltanto così, al momento, è possibile fermare il virus ed impedire che ai nostri cari venga strappato il bene più prezioso: la vita. Come il caso della 16enne morta in Francia.