Superstizioni | Le più belle storie di superstizione dell’Oriente

0
42

L’Oriente è la terra di nativa di molte credenze, una più originale dell’altra. Scopri come attirano la fortuna e  la felicità.

feng shui
Photo Pixabay

L’Oriente è pieno di magia e misticissmo. In Cina ed in India esistono molte più superstizioni rispetto all’Occidente. Alcune sono molto note altre ti stupiranno. Scopri tutti i segreti dell’Oriente per attirare la fortuna e interpretare i presagi.

Ti potrebbe interessare anche ⋙ Superstizioni | Come proteggersi dal malocchio e rimuoverlo

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Superstizioni cinesi

bonsai
Photo Pixabay

In Cina e in Estremo Oriente, quando si costruisce una casa si presta attenzione al suo design e alla disposizione di mobili e oggeti tenendo conto dei consigli di astrologi e maghi. L’arte di orientare case e oggetti in armonia con l’energia dell’ambiente è una tecnica mistica nota come Feng-Shui. Questa tecnica varia da regione a regione. Per esempio un coreano non accetterebbe mai di vivere in una casa che abbia più di tre gradini di accesso e un giapponese non vivrebbe mai in una casa situata su un incrocio.

In cina porta sfortuna Venerdì 13 non venerdi 17.

Quando un cinese compra una nuova automobile è disposto a pagare di più pur di avere una targa palindroma (che può essere letta in entrambe le direzioni).

I cinesi pensano che l’energia di ogni cosa, terra, persone, e persino oggetti inanimati come le case, sia determinata dal numero di Chi.

Ti potrebbe interessare anche >>> Scopri cosa ti aspetta nel 2020 con l’oroscopo cinese

Secondo le credenze popolari cinesi luci e specchi luminosi aumentano l’energia all’interno di una casa per questo motivo nei ristoranti cinesi troviamo comunemente delle sfere di cristallo.

La musica e determinati suono rinforzano il Chi di una stanza o di una casa per questo motivo molti scelgono come suoneria del cellulare i suoni di piccole campane, ottenendo energia positiva.

Per quanto riguarda i colori il giallo è associato alla longevità e il blu alla pace interiore. Il rosso è di buon auspicio.

Brucia incenso. I cinesi bruciano incenso per alleggerire le loro menti e scongiurare il sonno e la tristezza.

Animali e piante. Secondo i cinesi tutti gli esseri viventi, animali e piante, purificano le case dalle energie negative e aumentano l’armonia.

I cinesi hanno l’abitudine di appendere flauti di bambù alle pareti delle loro case legati  con nastri rossi, questo serve a distribuire meglio il Chi.

Credenze e superstizioni in India

India superstizioni
Photo Pixabay

Anche l’India è un paese che vanta una cultura millenaria e innumerevoli costumi con un significato preciso che spesso è legato alla felicità o alla fortuna.

Contro il malocchio. Le madri indiane dipingono una macchia nera sul viso del loro bambino per proteggerli dall’ invidia e dal malocchio.

Protezione divina. Il punto rosso che le donne mostrano sulla fronte indica che sono sposate e serve per proteggere la loro coppia dalla negatività.

La fortuna del commerciante. I commercianti si sforzano di vendere il più possibile al primo cliente della giornata. Se questo non compra, la giornata non sarà proficua. Per lo stesso motivo pagano i loro debiti solo quando fuori è una bella giornata.

Il risparmio del cittadino. Per contro i clienti devono spendere il meno possibile il primo giorno del mese altrimenti rischiano di spendere una fortuna nei restanti 30 giorni.

Regali o soldi. Quando in India sentono formicolio nella mano destra, sanno che presto riceveranno un regalo o denaro.

Fortuna professionale. In India gli abitanti tendono a digiunare il lunedì per avere successo a livello professionale. In caso contrario la protezione degli dei non è assicurata. Allo stesso modo, gli studenti che devono dare un esame, prima di uscire di casa mangiano dello yogurt per attirare la riuscita degli esami.

Per un commerciante, far cadere le chiavi per terra è un segno di sfortuna quindi deve immediatamente raccoglierle e portarle all’altezza degli occhi come per baciarle. La stessa cosa succede agli studenti con i libri quando cadono.

Qualcuno ti sta pensando. Se qualcuno accanto a te starnutisce significa che qualcuno che è lontano ti sta pensando. Per scoprire chi è, chiedi a chi ha starnutito di dire un numero e vedi a quale lettera dell’alfabeto corrispondente a questo numero, questa lettera è l’iniziale del nome di chi ti pensa.

Cattivi presagi. Oltre alle chiavi e ai libri che cadono indicando sfortuna a livello professionale, ci sono altri cattivi presagi ovvi nella cultura indiana. Per esempio se ti scappa uno starnuto mentre stai uscendo di casa, dovrai affrontare una giornata difficile. Per evitare il peggio, dovrai toglierti le scarpe e poi rimetterle. Allo stesso modo se qualcuno ti chiama mentre stai per uscire, questo è un segno che non non farai nulla di ciò che hai pianificato.

Buoni presagi. Se vedi una donna che esce di casa, la fortuna è dalla tua parte.

Visite. Se ad una donna che impasta il pane cade un pezzo dell’impasto è segno che avrà presto visite. Un corvo che canta su un balcone o un terrazzo ha lo stesso significato.

Attrarre la felicità. Per realizzare i loro desideri gli indiani lanciano monete in un fiume, una fontana o un pozzo. L’Occidente ha ereditato questa usanza ecco perchè molte famose fontane hanno il fondo pieno di monetine.

Come fare un buon viaggio? Se sei scaramantico in India prima di organizzare un viaggio dovresti considerare il punto cardinale verso cui ci si sta dirigendo. Il lunedì e il sabato dovrebbero essere evitati andando ad est, martedì e mercoledì a nord, giovedì a sud e venerdì e domenica a ovest. È molto brutto tornare il nono giorno del viaggio.

Scopri qual’è la tua carta dei tarocchi e cosa rivela su di te

Il dio Ganesh

Ha un corpo umano e la testa di un elefante, è il dio più popolare nella religione indù. Tutti i templi hanno una statuetta che lo rappresenta al loro ingresso. Nessun devoto entra in un tempio senza prima adorare Ganesh. È il dio del destino e tutti i si affidano a lui. Simbolo di perseveranza, intelligenza, compassione, memoria e lealtà, si trova sulle porte di tutte le case e le aziende.

Quante volte ti sei reincarnato? 10 segni che hai avuto una vita precedente

Induismo: mucche sacre in India

In India, le mucche non sono state sempre sacre.  3000 anni fa venivano sacrificate agli dei. Fino al giorno in cui Krishna, un eroe indù divinizzato, espresse la sua devozione per questi animali raccontando che da bambino sopravvisse grazie al burro fatto con il loro latte che rubava. I saggi cominciarono a ritenere che le mucche fossero più benefiche in vita che morte. Oggi, il loro letame viene utilizzato come combustibile o come materiale da costruzione.