Home Curiosita Spreco alimentare | segui tutti i consigli iniziando dalla spesa

Spreco alimentare | segui tutti i consigli iniziando dalla spesa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:03
CONDIVIDI

Lo spreco alimentare si può evitare, se si seguono dei consigli iniziando dalla spesa, fino alla conservazione corretta degli alimenti. Scopriamo come.

 

Spesa
Spreco alimentare Fonte Adobe Stock

Lo spreco alimentare, è una problematica che riguarda tutto il mondo, ma poche persone sono a conoscenza che dietro ad alimento ci sono tantissime risorse naturali che hanno un notevole impatto ambientale.

E’ importante, quindi porre attenzione quando si fa la spesa, così da portare a casa solo cibo che consumiamo, senza farci prender la mano a caricare il carrello con prodotti inutili.

Purtroppo anche gli impegni lavorativi e non solo, spingono tantissime persone a fare la spesa una volta a settimana, quindi il più delle volte è inevitabile esagerare. L’errore più comune è quello di riempire il carrello, con tanti alimenti freschi che tendono a deperirsi facilmente, se non vengono conservati correttamente.

L’istinto che accomuna tutti noi, è di acquistare alimenti con scadenza lunga, ma poi spesso vengono dimenticati in dispensa.

Noi di CheDonna.it vi diamo alcuni consigli utili per evitare gli sprechi partendo proprio dalla corretta conservazione degli alimenti, fino ad arrivare a consigli utili per evitare gli scarti in cucina.

 

Come fare la spesa: segui i consigli utili

Spesa alimentare
Lista della spesa Fonte:Pixabay

Per fare acquisti alimentari intelligenti, evitando gli sprechi, si consiglia di stilare una lista della spesa a casa, così evitate di entrare in corridoi dove ci sono prodotti che non vi interessano.

Ricordate che la lista, vi consentirà di acquistare in modo consapevole, evitando così l’acquisto di alimenti inutili. E’ pur vero che a volte non si sa cosa acquistare, ecco alcuni consigli da seguire per non sbagliare.

  1. Controlla la dispensa ed il frigo: prima di stilare la lista, vi dovete accertare di cosa c’è realmente a casa, per evitare acquisti inutili. Controllate sempre la data di scadenza. Accertatevi, di avere sempre prodotti a lunga conservazione, come farina, pasta, legumi, scatolami, zucchero e prodotti surgelati. Questi ultimi sono sempre utili quando vi vengono a mancare i prodotti freschi.
  2. Stilare un menù settimanale: è un’idea perfetta, così da sapere in partenza cosa si consumerà nell’arco dei 7 giorni e la spesa, sarà mirata.
  3. Riportare la lista su un foglio: riportate gli alimenti che rientrano nella lista settimanale, poi integrate con prodotti a lunga conservazione, come pasta, legumi, farine e scatolami. Non esagerate.
  4. Fare la spesa settimanale: in questo modo si tiene sotto controllo la dispensa e il frigo, al fine di evitare acquisti inutili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Menù settimanale ricco di idee | Consigli e preparazioni anticipate

Conservare gli alimenti: così da prolungare la durata

Come disporre alimenti in frigo Fonte: iStock-Photos

La spreco alimentare inizia proprio dalla conservazione sbagliata degli alimenti, in particolar modo quelli che vanno conservati in frigo. Gli alimenti non vengono messi caso, ma ogni zona del frigo è destinata ad alimento.

1- In frigo
  • Parte alta: le temperature vanno dai 5 agli 8 gradi, quindi potete conservare le uova, yogurt, dolci a base di creme o panna e burro.
  • Parte bassa: le temperature oscillano tra 0 e 2 gradi, si devono conservare alimenti che si deperiscono facilmente come i prodotti freschi, carne e pesce.
  • Ripiano centrale: la temperatura è di 4 gradi, potete riporre gli affettati, anche quelli confezionati, i formaggi. Nel caso in cui avete acquistato gli affettati al banco, potete incartarli nel foglio di alluminio l’intero pacchetto, queste tenderanno a non ossidarsi. Poi potete conservare i sughi e le salse cotte.
  • Cassetto in basso: la temperatura può oscillare tra i 10 e i 15 gradi, posto dedicato a frutta e verdura. E’ preferibile conservarle in un sacchetto di carta da cucina, non sigillata, altrimenti non riescono a respirare.
  • Sportello: le temperature si aggirano intorno agli 8 gradi, in questa zona potete conservare l’acqua, il vino, il latte e le salse.

Quindi dopo aver fatto la spesa riponete correttamente gli alimenti, così da preservarne la conservazione ed evitare sprechi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:Come eliminare i cattivi odori dal frigo

2- In freezer

Il freezer, è una valida alternativa per conservare a lungo gli alimenti, ma non tutti purtroppo possono essere congelati, scopriamo quali.

Quando fate la spesa, pensate anche agli alimenti che potete congelare, magari ne acquistate un pò in più evitando che si deperiscano facilmente.

Ecco gli alimenti che si possono congelare e per quanto tempo:

  • Pane e panini: dividete in porzione soprattutto per il pane, in base alle vostre esigenze, si possono conservare per 2-3 mesi.
  • Pesce: bisogna fare una distinzione, tra quello fresco e surgelato. Se acquistate quello surgelato, dovrete seguire le indicazioni riportate sulla confezione, nel caso di pesce fresco, si dovrà conservare ad una temperatura è di circa -18 gradi. Ma ogni tipologia di pesce ha i suoi tempi di conservazione: il pesce magro, come merluzzo, spigola, sogliola, al massimo 6 mesi; il pesce grasso,  2-3. Ma deve essere sempre pulito prima.
  • Crostacei: invece hanno una conservazione più lunga anche 12 mesi.
  • Carne: i tempi di conservazione sono variabili, come il pesce. La carne rossa magra, come il vitello, si può conservare fino a 9 mesi, quella grassa, massimo 3-4 mesi.
  • Verdure: quasi tutte possono essere conservate, ma bisogna solo porre attenzione alla scelta della materia prima, in quanto deve essere in buono stato, le foglie dovranno essere integre, senza macchie o lesioni. Non solo dopo l’acquisto, vanno puliti, sbollentati e congelati nell’arco della giornata. Il congelamento deve essere fatto porzionato, in modo da evitare sprechi dopo lo scongelamento. In caso di verdure dalle foglie grandi, si consiglia di tagliarle a pezzi di media grandezza. Il consiglio è di congelare le verdure che contengono molta acqua come: la lattuga, i pomodori, i cetrioli, le cipolle, finocchi, perchè dopo lo scongelamento non avranno la giusta consistenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Alimenti da non congelare | Quali cibi non mettere mai nel surgelatore

La frutta non può essere congelata , ma si consiglia di conservarla lontano da fonti di calore e dalla luce diretta, ma perchè? Le vitamine in esse contenute sono termolabili e fotolabili, quindi tendono a deteriorasi se esposte al calore.

 

Spreco alimentare: evitalo usando gli scarti

Involtini di bietola al forno
Involtini di bietola al forno Fonte:Pixabay

Lo spreco alimentare si può evitare non solo seguendo i consigli sopra elencati, ma potete anche riutilizzare i cosidetti “scarti” per evitare che vengano buttati. Facciamo un esempio pratico, rimangono gli spaghetti? Sapete quante ricette potete preparare una frittata oppure dei timballi di spaghetti o di qualsiasi altro formato con salumi e formaggi.

Oppure per quanto riguarda le verdure, con le foglie esterne, potete preparare degli involtini, cliccate qui per leggere la ricetta.

Con i gambi dei carciofi, potete anche lavarli e tagliarli a pezzetti, li cuocete e li frullate frullati con un mixer, magari per preparare delle vellutate o per condire i primi piatti.

 

Spaghetti
Tortino di spaghetti alla norma Fonte:Adobe Photo

Quante volte vi è capitato di comprare i finocchi ma non vi va di mangiarli freddi? Oppure ne avete tante e non riuscite a smaltirli, che ne dite di cucinare un tortino e una parmigiana?  Ecco la ricette per farlo, magari utilizzando anche delle variante, in base agli ingredienti che avete a disposizione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Parmigiana di finocchi al forno | un contorno versatile e gustoso