Home Ricette Antipasti Grissini al rosmarino e sale | un finger food croccante

Grissini al rosmarino e sale | un finger food croccante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:11
CONDIVIDI

Grissini al rosmarino e sale sono uno sfizioso stuzzichino per accompagnare salumi, formaggi e salse cremose. Scopriamo come prepararli.

Grissini
Grissini al rosmarino e sale Fonte: Adobe Stock Photo
I grissini al rosmarino e sale sono un finger food sfizioso, da servire a tavola per accompagnare diversi piatti, magari per arricchire un buffet di antipasti. L’idea di avvolgere anche dei salumi intorno oppure di spalmare dei formaggi freschi o da inzuppare in una salsa speziata.
Si preparano in breve tempo e con ingredienti semplici, se non li mangiate tutti potete tranquillamente conservarli in una scatola di latta per almeno una settimana. Scopriamo come prepararli.

Grissini al rosmarino e sale

rosmarino
Rosmarino Fonte: Istock Photos

I grissini aromatizzati sono un finger food sfizioso e soprattutto delizioso, da gustare in compagnia, ma si presta a varianti di ingredienti come con l’origano, oppure sesamo o con salvia. Scopriamo come realizzare questo finger food seguendo gli ingredienti e il procedimento.

 

 

 

 

Ingredienti per circa 20  grissini 

  • Semola di grano duro rimacinata 100 g
  • Farina 00 150 g
  • Acqua a temperatura ambiente 150 g
  • Lievito di birra secco (se fresco 7 grammi) 2 g
  • Olio extravergine d’oliva 15 g
  • Pecorino romano 25 g
  • Pepe nero in grani 1,5 g
  • Sale fino 3 g
  • Rosmarino q.b.

 

Preparazione

Per preparare questo finger food, iniziate a grattugiare il Pecorino romano e trasferitelo in una ciotola insieme al pepe nero e rosmarino. In una planetaria, versate la farina e la semola, ed il contenuto della ciotola, infine il lievito di birra secco. Lavorate a bassa velocità, la planetaria dovrà essere munita di gancio, poi aggiungete l’acqua ed il sale. L’acqua deve essere versata un pò alla volta, quando otterrete una forma più compatta, aggiungete l’olio a filo e lasciate impastare a velocità bassa per altri 10 minuti.

Quando il composto sarà ben incordato al gancio, trasferite l’impasto sulla spianatoia o su un piano da lavoro, leggermente infarinato. Lavorate bene l’impasto, formate una pallina che fate riposare in un recipiente, coperto con la pellicola trasparente, fate lievitare ad una temperatura di 26-28° per circa 2 ore o finché il l’impasto non è raddoppiato di volume.

Togliete l’impasto dalla ciotola e  stendetelo su una spianatoia infarinata con la semola lavorate con un mattarello, fino ad ottenere un rettangolo di circa 19x25cm e alto 6- 8 mm.

Con una rotella liscia, ricavate dei bigoli doppi sempre dello stesso spessore, poi adagiateli su una leccarda ricoperta con carta forno e fate riposare per circa 30 minuti, poi li lasciate cuocere in forno caldo, statico, a 200° per circa 20 minuti.

A metà cottura li girate, in modo da avere una cottura uniforme, poi li sfornate e li lasciate raffreddare per poi servirli freddi.

Cottura in forno dei grissini Fonte:iStock Photo

Se non li gustate tutti, potete conservarli, in un sacchetto per alimenti o in un contenitore di latta per 7 giorni.
In alternativa, potete anche congelare l’impasto e scongelarlo all’occorrenza, ma questo si può solo se si utilizzano ingredienti freschi.